AnalisiL'analisi si basa sulla cronaca che sfrutta l'esperienza e la competenza specifica dell'autore per spiegare i fatti, a volte interpretando e traendo conclusioni al servizio dei lettori. Può includere previsioni di possibili evoluzioni di eventi sulla base dell'esperienza.Scopri di piùdifesa

Leonardo corre dopo i conti dei primi nove mesi

L'utile è volato a 465 milioni di euro ed è risultata forte anche la raccolta di ordini rispetto all'anno scorso. Il numero uno, Profumo, ha confermato i target per fine anno. Gli analisti di Equita sono rimasti positivamente colpiti dalla conference call e quindi consigliano un 'Buy' sulle azioni

di Eleonora Micheli

default onloading pic
(ANSA)

L'utile è volato a 465 milioni di euro ed è risultata forte anche la raccolta di ordini rispetto all'anno scorso. Il numero uno, Profumo, ha confermato i target per fine anno. Gli analisti di Equita sono rimasti positivamente colpiti dalla conference call e quindi consigliano un 'Buy' sulle azioni


1' di lettura

Leonardo - Finmeccanica in rialzo a Piazza Affari all’indomani della diffusione dei numeri dei primi nove mesi, pubblicati a mercati chiusi. I titoli mettono a segno una delle performance migliori del mercato.
Nel dettaglio il gruppo ha archiviato i primi nove mesi con un utile netto pari a 465 milioni, in aumento del 77% rispetto allo stesso periodo 2018. Il risultato ha beneficiato degli effetti del rilascio di gran parte del fondo stanziato a fronte delle garanzie prestate in occasione della cessione del business trasporti di Ansaldobreda. E’ stata forte la crescita dei nuovi ordini, pari a 8,6 miliardi, al netto dell’effetto di 3 miliardi relativo al contratto NH90 Qatar iscritto in portafoglio nel terzo trimestre 2018. Il portafoglio ordini è salito a 35,672 miliardi (+3,4%). I ricavi sono pari a 9,1 miliardi (+11%). Il numero uno, Alessandro Profumo, ha confermato la guidance 2019.

Gli analisti di Equita raccomandano un ‘Buy’ sulle azioni, alla luce dei numeri diffusi. «Ieri, nel corso della conference call, è stato confermato che nel 2019 le divisioni in calo, ossia quella dello Spazio e degli ATR, verranno compensate dal miglioramento delle altre», hanno commentato gli esperti della sim. In più anche gli oneri finanziari saranno migliori di quanto indicato in precedenza e saranno inferiori a 300 milioni, hanno sottolineato gli analisti.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Riproduzione riservata ©
Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti