Interventi

Lezioni per il Pnrr

di Piero Formica

(AdobeStock)

3' di lettura

Diverse sono le lezioni che il Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza (PNRR) dovrà apprendere trovandosi ad affrontare problemi intricati. Si pensi, per esempio, al ripristino delle terre degradate, agli investimenti nelle infrastrutture di trasporto sostenibili e al ricorso all'energia non convenzionale, potenziale distruttrice di una parte sostanziale del valore economico dello stock di capitale fisico e umano preesistente che utilizza e produce energia. Le innovazioni del PNRR in questi e ad altri campi sono conoscenza in azione, provocatrice, per il suo carattere enigmatico, di turbamento e disagio tra i paladini dello status quo: la stessa apprensione di chi osserva le Muse Inquietanti di Giorgio de Chirico, il quadro simbolo della metafisica. Qui ci soffermiamo su due lezioni: l'una sull'assetto combinatorio dell'innovazione e l'altra sulla tempestività dell'agire del PNRR.

Si innova intrecciando e fondendo saperi i più vari da cui si traggono pensieri inediti che volgono in scoperte e invenzioni, nonché nella loro rappresentazione e traduzione in attività imprenditoriali innovative. Pare che Charles Darwin considerasse i dipinti di piante e paesaggi dell'artista botanica Marianne North eccellenti esempi della sua teoria della selezione naturale. La prossimità dell'arte al business fu oggetto di esplorazione e sperimentazione da parte di artisti il cui apprendistato avvenne nella culla dell'artigianato. Così, il futurista Fortunato Depero, le cui prime esperienze si forgiarono lavorando da apprendista in un laboratorio artigianale per la lavorazione del marmo, arrivò a disegnare simboli grafici e caratteri tipografici per prodotti industriali. Partendo dalla sperimentazione nell'arte della miniatura, il falegname Ole Kirk Kristiansen getta le fondamenta del Lego Group, l'impresa danese produttrice di giocattoli (i “mattoncini” di plastica), trasformando una produzione artistica in un grande successo di produzione industriale. L'industria medica che ricorre alla realtà virtuale richiede artisti e designer che possano collaborare con gli scienziati per sviluppare nuovi modelli e strumenti interattivi e immersivi per la ricerca medica e la formazione, così come per la scoperta di farmaci, le simulazioni e la modellazione. Al PNRR spetta preparare ricette per l'innovazione che mescolano insieme scienza, arte, artigianato e nuova imprenditorialità.

Loading...

Oggi, esprimendosi tramite il suo noto biografo Robert Skidelsky, John Maynard Keynes direbbe che gli shock sono «impossibili da prevedere (e, di conseguenza,) la macroeconomia è figlia dell’incertezza». Ci sono «solo risposte prudenziali alle emergenze». Il PNRR dovrà assimilare la lezione sulla coabitazione tra l'agilità dell’intelligenza e l’effetto stabilizzante della meditazione costante, tra la sollecitudine dell'azione e la lentezza di un'attenta riflessione. Ci esercitiamo ad affrettarci lentamente sperimentando, in modo che i frutti che crescono sull’albero PNRR non maturino prematuramente. La tempestività del tempo d'azione unitamente alla calma riflessiva è l'eredità che Erasmo attribuiva ai grandi leader. La lentezza è inseparabile dal suo genio scriveva Thomas Mann a proposito di Johann Wolfgang von Goethe. Fautore di un mondo aperto, il Goethe della lentezza aspirava a procedere a passo spedito quando si trattava di far correre il progresso. Ecco allora che, impaziente, sospirava al pensiero di dover attendere decenni per vedere realizzati eventi innovativi della portata dei canali di Panama e di Suez. Per avere successo, l'innovazione deve correre alla velocità che le consenta di ottenere risultati efficaci in modo efficiente. Potremmo rappresentare il PNRR con l'immagine che dobbiamo ad Aldo Manuzio, il principe degli stampatori dell'età moderna: un delfino il cui modo di sorvolare la superficie dell'acqua come una freccia e di essere stabile guizzando intorno ad un'ancora si fondono insieme. Le innovazioni del PNRR vanno messe a terra in una tale combinazione.

piero.formica@gmail.com

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti