Quotazione il 27 gennaio

LG Energy Solution, l’Ipo delle batterie elettriche coreane fa il botto nel retail

Richieste per 96 miliardi $ in due giorni. Il secondo produttore mondiale controlla oltre il 20% del mercato e fornisce tra gli altri Tesla, GM, Stellantis e Volkswagen

di Redazione Finanza

(Oleksii Nykonchuk - stock.adobe.com)

2' di lettura

Gli investitori hanno richiesto azioni di LG Energy Solution, per un valore record di 114 trilioni di won, 96 miliardi di dollari, nell’Ipo del produttore sudcoreano di batterie. Secondo la società circa 4,4 milioni di investitori individuali si sono assicurati che la parte al dettaglio dell’offerta pubblica iniziale fosse sottoscritta in eccesso di quasi 70 volte alla fine del periodo di offerta di due giorni.

La domanda ha battuto il precedente record del produttore di materiali per batterie SK IE Technology, che l’anno scorso ha toccato gli 81 trilioni di won. La scorsa settimana, LG ha valutato l’offerta al top della forchetta per raccogliere 10,8 miliardi, rendendola la più grande Ipo della Corea del Sud e la terza più grande dell’Asia. LG Energy Solution continua la tendenza di una forte domanda di Ipo da parte degli investitori al dettaglio sudcoreani - noti come “formiche” - grazie anche agli stimoli del governo per sostenere l’economia dopo che la crisi innescata dal Covid-19 ha inondato i mercati di liquidità.

Loading...

LG Energy Solution, che controlla oltre il 20% del mercato globale delle batterie per veicoli elettrici (superata solo dalla cinese CATL, che supera il 31%) e fornisce tra gli altri Tesla, General Motors, Stellantis e Volkswagen, ha messo da parte circa il 25% delle azioni totali offerte per gli offerenti al dettaglio, secondo i calcoli di Reuters. La domanda al dettaglio segue le offerte per circa 12,8 trilioni di won, un altro record, su un totale di 1.988 investitori istituzionali nazionali ed esteri, come da filing per il debutto in Borsa.

La società dovrebbe quotarsi il 27 gennaio.

Il prezzo dell’Ipo valuta LG Energy Solution a circa 70,2 trilioni di won (60 miliardi di dollari) e la renderà la terza azienda a più alta capitalizzazione della Corea del Sud dopo Samsung Electronics e SK Hynix Inc. Alcuni broker sudcoreani hanno visto un incredibile aumento del numero di conti di nuova creazione da parte di investitori al dettaglio a seguito della domanda. KB Securities, uno dei principali bookrunner dell’accordo insieme a Morgan Stanley, ha affermato di aver visto un aumento di quasi il 200% del numero di account appena creati tra il 1 gennaio e il 10 gennaio, rispetto allo stesso periodo di un mese fa.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti