ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùtensione sui prezzi

Libia, l’assedio di Haftar a Tripoli fa correre il prezzo del petrolio

di S.Bel.

Libia, l'aviazione di Haftar bombarda l'aeroporto di Tripoli

1' di lettura

Gli scontri in Libia hanno accelerato il rally del petrolio, che martedì 9 aprile si è spinto a nuovi massimi prima di cedere a fattori ribassisti. Il Brent ha raggiunto un picco di 71,34 dollari al barile, il Wti ha toccato quota 64,79 dollari, in entrambi i casi un record da novembre scorso, salvo poi cedere circa mezzo punto percentuale verso fine seduta. Le forze del generale Khalifa Haftar sono vicine a conquistare Tripoli, ma i combattimenti – che hanno provocato una cinquantina di morti – per ora non minacciano le installazioni petrolifere, né i flussi di gas dal Paese.

GUARDA IL VIDEO. Haftar bombarda l’aeroporto di Tripoli

Loading...

La compagnia Noc ha convocato i partner nel Paese per mettere a punto un piano di sicurezza che consenta di non interrompere la produzione. Ma la possibilità un calo dell’offerta è reale e far invertire la rotta ai mercati petroliferi, mandando in ribasso le quotazioni del barile, sono stati altri eventi. Preoccupano le relazioni commerciali Usa-Europa, dopo la minaccia di dazi da parte di Donald Trump: un’escalation che ha pesato anche sulle borse. Per il petrolio, un forte impatto negativo hanno avuto anche le dichiarazioni del presidente russo Vladimir Putin, che dopo giugno sembra orientato a interrompere il taglio della produzione di greggio. «Siamo pronti a cooperare con l’Opec – ha affermato il capo del Cremlino – ma non sono pronto a dire se ci saranno tagli o solo una stabilizzazione dell’output ai livelli attuali». Putin ha aggiunto che Mosca non vuole «una salita incontrollata dei prezzi» e che l’attuale valore del greggio risponde ai suoi interessi.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti