Sport

Liegi-Bastogne-Liegi: Valverde cala il poker

a cura di Datasport

1' di lettura

Alejandro Valverde vince la 103esima edizione della Liegi-Bastogne-Liegi. Quarto successo in carriera alla Doyenne per lo spagnolo della Movistar che, dopo aver tagliato il traguardo, alza le braccia al cielo come dedica al compianto Michele Scarponi. Secondo posto per l'irlandese Daniel Martin della Quick Step-Floors, terzo il polacco Michal Kwiatkowski del team Sky. Nel finale fallisce il tentativo di Davide Formolo.

La fuga di giornata è composta da sei corridori: Aaron Gate (Aqua Blue Sport), Fabien Grellier (Direct Energie), Nicky Van der Lijke (Roompot – Nederlandse Loterij), Bart De Clerq (Lotto Soudal), Anthony Perez e Stephane Rossetto (Cofidis) e Tiago Machado (Katusha – Alpecin). Il loro vantaggio raggiunge gli oltre 6 minuti di vantaggio ma gruppo dei migliori riesce a chiudere la loro azione ai meno 10 dal traguardo. Tra i vari contrattacchi è  Davide Formolo (Cannondale Drapac) a tentare il colpo a sorpresa sull'ultima salita di giornata ma crolla a 500 metri dall'arrivo. 

Dalle retrovie arriva come un treno uno straordinario Valverde che, dopo aver vinto la quinta Freccia Vallone in carriera, mette in bacheca la sua quarta Liegi dopo quelle del 2006, del 2008 e del 2015 superando di slancio Daniel Martin, scattato ai meno 700 metri. Bellissima e commovente l'esultanza dello spagnolo con le braccia al cielo in ricordo di Scarponi, scomparso tragicamente nella giornata di ieri. Terzo Kwiatkowski mentre il primo degli italiani è Domenico Pozzovivo della AG2R, 12esimo. 

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti