Sport

Liga: Domenica di goleade in Spagna

a cura di Datasport

2' di lettura

La sesta giornata di Liga finisce all'insegna delle goleade. Apre le marcature l'Espanyol, vittorioso 4-1 con il Deportivo La Corunia grazie anche alla doppietta di Gerard Moreno. Il Getafe e il Celta Vigo calano il poker, a farne le spese sono rispettivamente il Villareal (e a farne 2 in questo caso è Angel) e l'Eibar. Il Leganes ne fa 2 in casa del Las Palmas mentre il Valencia vince con la Real Societad 3-2 grazie al solito Zaza.   Goleada dell'Espanyol che vince 4-1 in casa del Deportivo La Corunia al termine di una gara mai realmente in discussione. A realizzare la prima rete è Leo Baptistao dopo appena 5 minuti mentre, a segnare la rete del temporaneo 2-0 è Arribas, autore di un autogol sfortunato. Nel secondo tempo Borges riapre i giochi siglando il 2-1 ma la speranza dura solo 20 minuti, fino a quando Moreno realizza il rigore del 3-1 prima di chiudere i giochi con un gol sul finale di gara, a 90' scoccato. 4 reti all'attivo anche per il Getafe contro un Villareal dalla lama poco affilata. I gol arrivano tutti nella ripresa con Angel a segno dopo 9 minuti, per poi ripetersi nei minuti di recupero. Nel mezzo segnano Jorge Molina al 19' del secondo e, 3 minuti dopo, Bargara. Bene anche il Celta Vigo, vittorioso per 3-0 in casa dell'Eibar in una gara decisa, questa volta, totalmente nella prima frazione. La prima rete arriva dopo 17 minuti ad opera di Cabral mentre Sisto realizza al 24', appena 15 minuti prima di Hernandez, attaccante della nazionale cilena. Vince invece il Leganes in casa del Las Palmas, in una delle prime sfiude salvezza della stagione. Il marcatore è Beauve e il gol arriva all'inizio di una ripresa poi giocata di rimessa dagli ospiti, con il Las Palmas mai veramente in grado di controferire. Real Societad-Valencia finisce invece 2-2 in una gara carica di agonismo fisico. La decide Zaza con una rete all'85', gol che causa anche l'infortunio di coach Marcelino per la troppa foga messa nell'esultanza. Ad aprire le marcature è Rodrigo al 26' a cui, in pochi minuti, risponde Elustondo, con un preciso colpo di testa su calcio d'angolo. Nella ripresa Vidal riporta in vantaggio il Valencia ma, appena 4 minuti dopo, Oyarzabal gli risponde con un tiro preciso. I minuti centrali della ripresa sono caratterizzati dal rosso a Zubeldia e a quello a Kondogbia, prima del già citato decisivo gol dell'ex bianconero Zaza.

Loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti