Sport

Ligue 1: Ranieri crolla, il Rennes vince 2-1

a cura di Datasport

3' di lettura

Nella quattordicesima giornata di Ligue 1, il Rennes stende 2-1 il Nantes. Succede tutto nella ripresa al Roazhon Park: a decidere la sfida è la doppietta di Khazri, che apre la partita al 51' per poi deciderla all'88' con un destro in area dopo il momentaneo pareggio su rigore di Sala per il Nantes, in dieci dal 57' per l'espulsione di Pallois. Ranieri, al secondo ko consecutivo, resta così al quinto posto, a quota 23 in classifica.   Il primo tempo non produce molte occasioni: al 9', Berigeaud sfiora il gol con una conclusione su cui Tatarusanu non riesce ad intervenire, ma il pallone finisce di poco al lato. Più clamorosa, invece, l'opportunità per Thomasson, che con un'acrobazia sfiora il vantaggio e l'1-0 per il Nantes. L'ex Fiorentina deve poi disinnescare una conclusione di Lea Siliki.   Molto più vibrante, invece, la ripresa: dopo 6 minuti, il Rennes va in vantaggio. Un rimpallo favorisce Khazri, che dopo una finta di sinistro incrocia con il destro, regalando l'1-0 ai suoi. Sei minuti dopo, la svolta che sembra indirizzare definitivamente il match: Pallois, già ammonito, interviene in netto ritardo sull'autore del gol, e Buquet estrae il secondo giallo, lasciando il Nantes in inferiorità numerica. Gli uomini di Ranieri, però, non mollano, e al 73' pareggiano: Mexer stende Thomasson in area, e dal dischetto Sala, con una potente conclusione centrale, beffa Koubek, firmando l'1-1. All'83', il Rennes va vicino al 2-1 con Zeffane, che con un destro in area sfiora il vantaggio. Il gol vittoria, però, è solo rimandato: all'88', Sala sbaglia una respinta in area servendo Andre, che mette in mezzo per Khazri. Il tunisino, di prima, deposita in rete di destro il pallone che vale la vittoria al Rennes, che sale momentaneamente all'ottavo posto a 18 punti. Resta in quinta posizione a quota 23, invece, il Nantes di Ranieri, che rimedia il secondo ko consecutivo dopo il pesante 4-1 con il Psg.   Tanti gol nelle partite serali di Ligue 1 e nessun pareggio. Al Michel D'Ornano finisce 1-0 tra Caen e Bourdeaux, gol del croato Santini. I padroni di casa tornano a vincere presentandosi alle spalle della zona coppe, per i Girondins continua la loro stagione sotto tono, fermi a metà classifica. Il Tolosa ha l'occasione di portarsi subito in vantaggio, ma Gradel dagli undici metri si fa neutralizzare il rigore da Reynet. Partita che si sblocca sul finale del primo tempo con gol di Kwon Chang-Hoon a portare in vantaggio il Dijon. Nella ripresa raddoppio di Xeka e ad ipotecare il risultato Said. Gol della bandiera di Delort. Tra Dijon e Tolosa finisce 3-1. Prosegue il filotto positivo dell'Amiens che batte il Metz 0-2, gol di Konate e Zungu. Per Le Grenats è crisi nera, 4 punti in classifica e stabilmente ultimo posto. Montpellier facile contro il Lille, al De La Mosson finisce 3-0. Gol tutti nel primo tempo per la squadra di Der Zakarian organizzata come sempre con il 5-3-2. Ad aprire le marcature il terzino Roussillon, protagonista del raddoppio con l'assist a Sio e a chiudere Ninga. Troyes-Angers già decisa al primo tempo. I padroni di casa chiudono la prima frazione di gioco in vantaggio con i gol di Khaoui e nel recupero Sun Hyun-Jun. In chiusura autogol di Thomas. Finisce 3-0, in una partita in cui l'Angers ha gestito la partita, ma non il risultato.

Loading...

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti