ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùArredo & Design

Livinwow, la piattaforma phygital per allestire gli spazi. «Se il RE rallenta, la risposta è dare più servizi»

A Milano è nato uno spazio esperienziale e immersivo per toccare con mano differenti soluzioni di allestimento degli spazi, sia con allestimenti fisici sia personalizzando le scelte con apparecchi di realtà virtuale. Che strizza l’occhio ai giovani in un’ottica economicamente accessibile

di Laura Cavestri

2' di lettura

Una piattaforma “phygital” per rispondere alla crescente domanda di nuovi concept di interni. Lo showroom di Livinwow – a Milano – è stato concepito come un laboratorio creativo, in cui scenografie ambientate di interior design si mescolano a supporti video e virtual tour digital.
«La nuova piattaforma – spiega Lorenzo Pascucci, fondatore di Milano Contract District e ora di Livinwow – nasce, da una parte, dalla necessità di creare uno spazio esperienziale e immersivo per toccare con mano differenti soluzioni di allestimento degli spazi. Dall'altra parte la necessità di fornire una dimensione “digital” che, grazie ai tools e le digital App progettate, consente di semplificare l’accesso ai servizi della piattaforma sia lato B2B che lato B2C. All'interno dello showroom è stata dedicata la prima digital arena del mondo del design di interni nella quale, tramite appositi visori, è possibile navigare all’interno dei progetti e vivere in anteprima un'esperienza virtuale in scala 1:1 del proprio progetto di casa».

La digital arena

Il concept lab, aperto solo su appuntamento,su una superficie di oltre 450mq in via Archimede 4, a Milano. « Il design model di Livinwow – spiega ancora Lorenzo Pascucci – è una risposta coerente a una visione innovativa di casa. L’ambiente domestico deve oggi essere disegnato sulla base di servizi ben allineati con i cambiamenti che stanno rivoluzionando la società moderna e il modo di vivere la casa. Le soluzioni home living devono tenere conto di: smart working, remote conference, dad e home-learning, maggiore sostenibilità e crescente richiesta di spazi di vita outdoor».

Loading...

Inflazione, stretta sui mutui, costi delle materie prime e lentezze sugli approvvigionamenti. Dopo un 2021 record nell’edilizia residenziale, l’offerta immobiliare – nei mesi a venire – potrebbe subire un significativo rallentamento. Ma Pascucci avverte: «Proprio per contrastare il rallentamento, la risposta sta nei servizi. Si è partiti col rispondere all’esigenza dell’immobile “chiavi in mano”, quando il bisogno stava nel coniugare personalizzazione a massima semplificazione per il cliente: Questo ha già introdotto in modo forte una forma di valore aggiunto, prendendo coscienze del fatto che l’investimento non riguarda solo l’involucro, ma l’allestimento degli interni, i sistemi, le soluzioni di design. In fondo sui tratta di applicare all’immobiliare un modello già ampiamente in atto – ad esempio – in altri mercati, particolarmente esposti alle fluttuazioni economiche, come quello dell’automobile. Ormai, i costruttori di autoveicoli, fanno comprendere nel prezzo di vendita servizi che aumentano il valore del bene . Così anche in altri comparti, come quello della telefonia mobile. Vale anche per l’immobiliare. E anche in questo caso gioca un ruolo importante la tecnologia, che offre servizi diretti, che accompagnano il cliente anche dopo l’acquisto dell’immobile».

Oggi, prosegue Pascucci, «Ci sono poi altre soluzioni tecnologiche che vengono messe in campo per fornire all’acquirente dell’immobile servizi che conferiscono maggior valore al suo impegno economico. Anche in questo settore si cerca di offrire supporti di maggior prossimità possibile, ricorrendo magari alle tecnologie mobili. Noi, ad esempio – illustra Pascucci – abbiamo sviluppato una app, che come funzione fondamentale ha quella di possibilità, in chiave consumer all’utente finale, di agganciato al nostro customer service per tutti gli anni successivi alla consegna dell’immobile con la possibilità di aprire un ticket per qualsiasi forma di assistenza».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati