Auto

ll gran ritorno delle compatte Skoda, Seat e Vw

di Massimo Mambretti

3' di lettura

In meno di due mesi il gruppo Volkswagen ha rivoluzionato il settore dei modelli più compatti, cioè quelli lunghi poco più di 4 metri. L'operazione è stata avviata dagli aggiornamenti delle Seat Ibiza e Arona e della Volkswagen Polo ed è stata chiusa dalla nuova Skoda Fabia. Alla quale, adesso, la definizione piccola va stretta, un po’ per le dimensioni ben superiori a quella della progenitrice e un po’ per il corredo tecnologico nascosto sotto l’inedito outfit.

Artefice principale della mutazione della compatta boema è il pianale Mqb A0, portato al debutto dalla Volkswagen Polo nel 2017 e, poi, adottato sia dalla Seat Ibiza e dalla variante in chiave urban-suv Arona sia dall’Audi A1.

Loading...

Ma non è solo per questa motivo che la Fabia non ha più timori reverenziali nei confronti delle cugine e si ripresenta in una nuova generazione e non in un restyling come gli altri modelli del gruppo. Infatti, per la serie beati gli ultimi, da esse attinge tutto il repertorio di avanzate tecnologie riguardanti il sostegno alla guida, la sicurezza e la connettività estesa. Per di più, dando una bella mano a ottimizzare le economie di scala in modo che l’arricchimento tecnologico non gravi troppo sui rapporti prezzi-contenuti.

La metamorfosi della Fabia, che sarà commercializzata a fine estate, è evidenziata dall’irrobustimento della corporatura permesso dall’architettura Mqb A0 che spinge la lunghezza da 4 a 4,11 metri e dall’aspetto, definito da tratti tesi che slanciano la linea e da proporzione che armonizzano la silhouette. Il risultato assieme ad altri accorgimenti premia anche l’aerodinamica e, quindi, l’efficienza generale.

2021-05-29 12:24:47 ILSOLE24ORE MOTORI 2

Nell’abitacolo l’evoluzione della Skoda Fabia è trasmesso dal design dell’arredamento e dalla finitura, oltre che dalle tecnologie. Innanzitutto, dal display touch centrale del sistema d’infotainment sempre connesso e con interazione wireless per i device, che nella configurazione più evoluta può arrivare a 9,2” e offrire numerosi servizi online nonché l’assistente virtuale. Poi, dall’opzionale cockpit digitale configurabile da 12,5”. Nel capitolo tecnologico rientrano anche la fanaleria anteriore a Led, trasformabile in full, una suite che prevede sino a nove airbag e uno schieramento di Adas di ultima generazione, che porta la compatta Skoda nell’era della guida semi-autonoma di livello 2 grazie anche al cruise control adattativo. Tutti questi dispositivi, alcuni opzionali, legano la nuova Fabia alle rinnovate compatte della Seat e della Volkswagen assieme alle motorizzazioni.

Inizialmente l’offerta prevede i tre cilindri non elettrificati a benzina da 1 litro con potenze di 65 e 80 cv e sovralimentati con 95 e 110 cv, oltre al 1.000 a metano con 90 cavalli.

2021-05-29 12:24:52 ILSOLE24ORE MOTORI 2

Lo schieramento include anche un quattro cilindri di 1,5 litri con 150 cavalli con disattivazione automatica di due cilindri ma, per il momento, in nessun caso in Italia compare nei radar.

Le Seat Ibiza e Arona, che saranno commercializzate da luglio, cambiano marginalmente fuori e molto dentro. Esternamente sono state rinnovate, soprattutto, anteriormente e con sovrastrutture di nuovo disegno, ma senza ripercussioni per le lunghezze sempre di 4,06 e 4,14 metri.

Invece, all’interno sono totalmente differenti dalle precedenti. Infatti, propongono un arredamento che origina abitacoli più ricercati, più accoglienti grazie alla minore invasività e di stampo hi-tech. La presentazione dell’ambiente è caratterizzata dalla lineare plancia di nuova concezione, da rivestimenti soft-touch, da una finitura più curata, oltre che da inediti abbinamenti cromatici e dall’ormai immancabile illuminazione soffusa.

Invece, la Volkswagen Polo in vendita a prezzi che partono da 18.350 euro cambia più fuori che dentro. Infatti, le vesti sono fortemente ispirate da quelle della Golf, grazie a interventi che senza alterare la lunghezza di 4 metri hanno interessato anche il portellone, oltre che portato in dote una complessa firma luminosa che sottolinea la mascherina.

Nell’abitacolo non cambia la plancia, ma l’atmosfera diventa hi-tech grazie alla strumentazione digitale da 8” di serie e al display dell’infotainment che negli allestimenti superiori è da 9,2” o da 10,25”.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti