Mattarella, foto-storia dei suoi primi 7 anni al Quirinale

4/10Politica

ll lungo stallo dopo il voto del 2018, il no a Savona e il governo giallo-verde

(ANSA)

Dopo le elezioni politiche del 2018 si apre una lunga trattativa tra le tre forze politiche con il maggior numero di seggi (Pd, Lega e Movimento 5 stelle) per formare un governo. Una fase durata diversi mesi durante i quali Mattarella prospetta anche la soluzione di un “governo di servizio” per portare il Paese a nuove elezioni. Alla fine Lega e M5S trovano un'intesa ma per la formazione del governo c'è un ostacolo: le posizioni euroscettiche delle due forze e in particolare l'ipotesi respinta dal capo dello Stato che al ministero dell'Economia possa essere indicato l'economista Paolo Savona che aveva prospettato l'uscita dell'euro. «Il presidente della Repubblica svolge un ruolo di garanzia che non può subire imposizione» dice il capo dello Stato. Lo stallo viene superato, nasce il governo di Giuseppe Conte a 70 giorni dal voto.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti