Prodotti

Lo smart working diventa un’abitudine: ecco una guida sui nuovi notebook

Ecco una carrellata di notebook e convertibili “2 in 1” già presenti a scaffale e in arrivo nelle prossime settimane.

di G.Rus.

default onloading pic

Ecco una carrellata di notebook e convertibili “2 in 1” già presenti a scaffale e in arrivo nelle prossime settimane.


4' di lettura

Inizio giugno? Oppure settembre? O addirittura il prossimo anno? Difficile, allo stato attuale, capire come e quando si ripopoleranno gli uffici e gli spazi di lavoro comuni o si tornerà a partecipare a riunioni fisiche e non più solo virtuali. La disponibilità di un computer (meglio se portatile) per affrontare la Fase 2 dell'emergenza Coronavirus è dunque un passaggio praticamente obbligato per continuare “a fare” smart working in modo agevole e produttivo. Ecco una carrellata di notebook e convertibili “2 in 1” già presenti a scaffale e in arrivo nelle prossime settimane.

Surface book 3

Ibridi e notebook targati Microsoft
Sono diversi i prodotti che il gigante di Redmond propone con il marchio Surface. Il Laptop 3, a listino sul sito ufficiale a partire da 1.169 euro (online si trova anche a 100 euro in meno), è una soluzione molto interessante per chi ha bisogno di un pc ultraportatile: si presenta con uno schermo touch da 13,5 pollici, processore Intel Core i5 o i7 (in alternativa si può operare per una versione con chip Amd Ryzen) e batteria con autonomia dichiarata di 11,5 ore in condizioni di utilizzo normale.
Le prossime settimane vedranno invece il lancio ufficiale anche in Italia delle due novità annunciate da tempo alla voce “ibridi” in casa Microsoft, e cioè il Surface Go 2 e il Surface Book 3. Il primo è l'erede del mini-convertibile con display da 10 pollici proposto attualmente a partire da 459 euro: nella sua nuova versione la diagonale dello schermo in formato 3:2 sale a 10,5 pollici (conservando le stesse dimensioni esterne) e grazie alla Cpu Intel Core M di ottava generazione promette prestazioni del 64% più veloci. In commercio dal 12 maggio, costa 469 euro. Il secondo, la cui serie 2 è a listino a partire da 1.349 euro, si conferma il Surface più potente della collana e sfrutta processori Intel Core a quattro cervelli di decima generazione a 10 nanometri. Schermo da 13 o 15 pollici, scheda grafica Nvidia GeForce o Qaudro Rtx 3000 e fino a 32 Gbyte di Ram sono le sue doti essenziali: disponibile da 5 giugno a partire da 1.849 euro.

Asus Expert Book

Asus e i 14 pollici convertibili
La casa taiwanese punta da sempre sul fattore “design & multitasking” dei propri portatili, anche quelli con dimensioni di schermo generoso e quindi adatti per lavorare in modo continuativo anche dalla scrivania di casa. L'ultimo nato della famiglia ZenBook, il convertibile Flip 14 modello UM462, risponde per l'appunto a queste caratteristiche e sfoggia un display da 14 pollici a tecnologia NanoEdge, privo di cornici, ruotabile di 360 gradi per utilizzare il dispositivo in tre diverse modalità (tablet, stand o posizione a tenda) e con un ingombro inferiore del 10% rispetto al suo predecessore. Nel motore opera un processore Amd Ryzen serie 3000, di serie sono integrati touchpad rivestito in vetro con supporto multi-gesture e telecamera a infrarossi per l'accesso biometrico; il prezzo al pubblico è fissato in 749 euro.
Per chi ha una possibilità di spesa superiore, arrivando alla soglia dei 1.900 euro, l'ExpertBook B9 (B9450) è un notebook professionale con Cpu Intel Core di decima generazione con il vanto dell'estrema leggerezza (pesa meno di un chilogrammo e lo spessore è inferiore ai 15 millimetri) e di un display da 14 pollici NanoEdge con rapporto schermo/corpo del 94%.

Hp Envy

I “desktop replacement” di Hp e Lenovo
Il termine andava in voga parecchi anni fa, per identificare i portatili che per capacità prestazionali poco o nulla avevano da invidiare ai più potenti pc da scrivania. Un esempio di prodotto appartenente a questa categoria è per esempio l'HP 15S-Fq1000Nl, equipaggiato con processori Intel Core i7 di decima generazione, schermo da 15,6 pollici, ben 16 Gbyte di memoria e tastiera completa con tanto di tastierino numerico laterale. Online si può trovare a meno di 800 euro. Per chi può attendere, una buona opzione può essere il nuovo Envy 15, indirizzato in special modo ai videomaker in virtù di un bagaglio hardware che combina pannello da 15,6 pollici Uhd a tecnologia Oled, Gpu Nvidia RTX di fascia alta e Cpu Intel Core i9 di decima generazione con 8 core. Dovrebbe arrivare a scaffale entro l'estate con prezzi nell'ordine dei 1.300 euro.
All'utenza business si rivolge storicamente anche Lenovo con la famiglia ThinkPad e proprio alcuni modelli di questa famiglia di notebook sinonimo di robustezza e porte di connessione in serie sono oggetto in queste settimane di varie offerte (per esempio la serie E14 da 14 pollici, in vendita intorno agli 800 euro). Per i professionisti con un debole per il software open source, attenzione invece ai modelli ThinkPad P1 Gen 2, ThinkPad P53 e ThinkPad X1 Gen 8: prossimamente saranno acquistabili presto anche con sistema operativo Fedora 32 Workstation preinstallato.

Apple new Mac

MacBook Air, un evergreen che non passa mai di moda
L'ultima versione del portatile ultraleggero di Apple, annunciata a marzo, si presenta con prestazioni fino a due volte più veloci garantite da Cpu Intel quad core di decima generazione, e il doppio dello spazio di archiviazione della configurazione di base, portata a 256 Gbyte. A completare la carta d'identità del nuovo Air vi sono quindi la Magic Keyboard, il display Retina da 13 pollici, il telaio in alluminio riciclato, il Touch ID per effettuare il login e gli acquisti online in tutta sicurezza, una batteria con autonomia estesa all'intera giornata e tutte le funzionalità del sistema operativo macOS Catalina. I prezzi di listino partono da 1.229 euro.

Samsung Galaxy

Le alternative di Samsung e Huawei
Non sono, almeno in Italia, marchi “prima scelta” in campo notebook ma per un pubblico consumer attento alle prestazioni possono essere una valida opzione. L'ultraportatile Galaxy Book S da 13,3 pollici di Samsung, per esempio, lavora con processori Qualcomm Snapdragon 8cx a 7 nanometri, offre schermo multitouch e connettività Lte su scala Gigabit e promette grande autonomia di lavoro (fino a 25 ore di riproduzione video continua con una sola carica). Costa a listino 1.099 euro.
Fra gli ultimi arrivi nel catalogo Huawei, invece, vi sono i Matebook D14, notebook di fascia media (circa 700 euro) la cui prerogativa, oltre agli schermi senza cornici in formato 16:9 e la camera a scomparsa, è sicuramente la presenza del processore Ryzen 5 3500U di Amd e del “Fingerprint Power Button”, il pulsante che integra il sensore di impronte digitali in quello di accensione, per abilitare l'accesso al computer in modalità “one touch”.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti