CommentoPromuove idee e trae conclusioni basate sull'interpretazione di fatti e dati da parte dell'autore.Scopri di piùCes 2019

Lo smartphone decaduto non è più il centro del mondo dell’elettronica

di Luca Tremolada

default onloading pic


1' di lettura

Mui è un pannello di legno, molto elegante. La puoi mettere in camera da letto o anche in cucina. Lo ha presentato una azienda giapponese al Ces. Ti chiede cosa hai bisogno e se ci parli insieme ti consente di controllare la casa. Naturalmente è solo uno dei centinaia di oggetti con cui parlare, controllare cose e interrogare il web. Il futuro immaginato al Consumer Electronic Show che si tiene in questi giorni sembra ripetere in loop quanto è accaduto negli anni Novanta. Allora al centro c’era il Pc.

Il keynote di Bill Gates

Nel 2008, 11 anni fa, proprio da Las Vegas Bill Gates provò a portare i computer nel salotto inventandosi i media center. Fu un flop. Il web e gli smartphone erano già entrati nel quotidiano. Oggi L’internet delle cose e la diffusione del machine learning sta lentamente promuovendo la voce come la nuova interfaccia e il web come la rete di connessione di servizi. Nascono ecosistemi nuovi, dall’auto alla cucina di casa. L’impressione è di assistere a una nuova delocalizzazione creativa. Questa volta però chi rischia di perdere il centro è proprio lo smartphone.

Riproduzione riservata ©
  • default onloading pic

    Luca TremoladaGiornalista

    Luogo: Milano via Monte Rosa 91

    Lingue parlate: Inglese, Francese

    Argomenti: Tecnologia, scienza, finanza, startup, dati

    Premi: Premio Gabriele Lanfredini sull’informazione; Premio giornalistico State Street, categoria "Innovation"; DStars 2019, categoria journalism

Per saperne di più

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti