Dagli squali ai rinoceronti, ecco come i nostri risparmi seguono l’istinto animale

6/12Azioni

Lo zoo della finanza/Falchi e colombe

Se “Toro” e “Orso” sono gli animali più “prestati” al linguaggio finanziario negli ultimi anni – in particolare a partire dal 2009 da quando la Federal Reserve ha inaugurato la stagione delle manovre espansive conosciute come quantitative easing – hanno preso il largo anche “falchi” e “colombe”. In questo caso ci si riferisce all'atteggiamento di una banca centrale. Se nel suo consiglio prevalgono coloro che sono favorevoli a manovre restrittive (rialzo dei tassi, riduzione di manovre espansive di vario genere, ecc.) si parla di “falchi”. Viceversa sono “colombe”. Il falco è un animale guardingo e diffidente, così come lo sono i banchieri centrali nel momento in cui temono un'eccessiva crescita dell'inflazione e, quindi, per premunirsi operano delle strette monetarie. Viceversa la colomba è il simbolo della pace e della tranquillità ed è per questo che è diventata il simbolo di politiche monetarie accomodanti ed espansive.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti