Casa in affitto: l’abc dei contratti lunghi in 9 mosse

2/10Casa e Condominio

Locazioni a lunga scadenza

default onloading pic
(andriano_cz - Fotolia)

La locazione abitativa è disciplinata, in primo luogo, dal Codice civile, che all'articolo 1571 la definisce, in generale, come un contratto con cui una parte si obbliga a far godere all'altra un immobile per un certo tempo verso un determinato corrispettivo. Le parti del contratto sono il locatore, colui cioè che si obbliga a consentire di fruire del bene oggetto della locazione, ed il conduttore, che trae godimento dal bene e a propria volta si obbliga nei confronti del locatore a riconoscergli un corrispettivo. La locazione dell'abitazione primaria, intesa come la dimora normale e continuativa che soddisfa le abituali esigenze abitative di ciascuno, è disciplinata dalla legge 431/1998, che regola la stipulazione dei contratti di locazione abitativa secondo due tipologie diverse: quella dei contratti a canone libero e quella dei contratti a canone “concordato”.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...