I film della settimana

«Locked Down», il cinema ai tempi della pandemia

Disponibile on-demand il film sentimentale di Doug Liman con Chiwetel Ejiofor e Anne Hathaway. Tra le novità anche il potente lungometraggio rumeno «Bad Luck Banging or Loony Porn»

di Andrea Chimento

3' di lettura

La pandemia è sempre più protagonista delle narrazioni cinematografiche: dopo la metafora del greco «Apples», uscito da poco sulle piattaforme, questa settimana tra le novità on-demand c'è «Locked Down» di Doug Liman, film che esplicita fin dal titolo il momento storico in cui è ambientato.

Al centro della vicenda c'è una coppia in crisi, costretta a convivere a causa del lockdown obbligatorio dovuto alla pandemia da Covid-19. Anche se non riescono ad andare d'accordo su nulla, i due arrivano a una tregua che sfocerà nel diventare complici di una rapina epocale.

Loading...

Già regista di «Mr. e Mrs. Smith» con Brad Pitt e Angelina Jolie, Doug Liman riprende in parte le dinamiche narrative del film del 2005, unendo commedia romantica e il cosiddetto heist-movie, sottogenere cinematografico dedicato alle storie di rapina.

Senza dubbio colpisce vedere sul grande schermo una storia del tutto incentrata sui tempi in cui stiamo vivendo, ma ciò che trapela maggiormente è purtroppo una evidente furbizia che tocca ogni lato dell'operazione.

Locked Down» e gli altri imperdibili del fine settimana

Locked Down» e gli altri imperdibili del fine settimana

Photogallery5 foto

Visualizza

Scrittura frettolosa

Per realizzare in fretta questo prodotto, senz'altro capace di avere un certo appeal commerciale, anticipando altre produzioni che potevano puntare su una storia simile e con un titolo di questo tipo, la scrittura è stata penalizzata, risultando frettolosa e piuttosto grossolana in diversi passaggi, così che la vicenda assume presto connotati poco credibili.

Il copione è firmato da Steven Knight, un tempo autorevole autore di script come quello de «La promessa dell'assassino» di David Cronenberg, oppure del film «Locke» che lui stesso ha diretto, che però da qualche anno sembra irriconoscibile nello scrivere sceneggiature non all'altezza del suo nome e che – come in questo caso – finiscono per sgonfiarsi col passare dei minuti.

Doug Liman è un regista d'azione (tra i suoi titoli migliori c'è «Edge of Tomorrow») ma non riesce in questo caso a imprimere al film il giusto ritmo.Discrete prove dei due protagonisti Chiwetel Ejiofor e Anne Hathaway, ma non bastano ad alzare il livello della pellicola.

Bad Luck Banging or Loony Porn

Esiti molto diversi sono quelli raggiunti da «Bad Luck Banging or Loony Porn», coraggioso film rumeno firmato da Radu Jude.Vincitore dell'Orso d'oro all'ultimo Festival di Berlino, il film racconta di un'insegnante la cui vita cambia improvvisamente quando un video pornografico amatoriale con lei come protagonista finisce su internet. Cercherà in ogni modo di fermare lo scandalo, ma i genitori degli alunni vogliono la sua testa.

Diviso in capitoli, «Bad Luck Banging or Loony Porn» si apre mostrando senza censure il filmato che rischia di distruggere la carriera della protagonista.Ambientato dopo il primo lockdown dovuto alla pandemia, il film è una potente riflessione attorno al tema di ciò che riteniamo “osceno”: Radu Jude mescola documentario e finzione, materiali di repertorio e sperimentazione in questo lungometraggio dall'andamento anarchico e ricco di messaggi che arrivano forti e chiari allo spettatore.Giocando coi formati e con le aspettative del pubblico (come dimostra anche un finale con “diverse possibili conclusioni”), Jude punta su una messinscena che va volutamente sopra le righe per descrivere l'ipocrisia della società (rumena e non solo) contemporanea.

Il risultato è un lavoro spiazzante, allo stesso tempo folle e lucidissimo negli spunti proposti.

Love and Monsters

In attesa che a inizio maggio arrivi in Italia «Godzilla vs. Kong», gli appassionati dei monster movie possono rimane incuriositi da «Love and Monsters» di Michael Matthews.Disponibile su Netflix, il film descrive un pianeta Terra in cui è avvenuta un'invasione di mostri e racconta di un ragazzo disposto a tutto pur di ricongiungersi con la sua amata.La trama è molto semplice e ricorda quella del classico “viaggio dell'eroe” già vista in numerosi lungometraggi fantasy: da questo punto di vista in questo nuovo film c'è davvero poco di nuovo, ma il coinvolgimento è sufficiente per l'intera durata e il prodotto risulta piuttosto godibile.Tra azione, avventura e commedia, un andamento ridondante e prevedibile, ma comunque divertente e capace di soddisfare gli amanti del genere.


Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti