ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùtrasporti

Logistica, da Fs a Huac e Cfi nuovi investimenti sulle merci

Mercitalia vara due linee: Busto Arsizio-Marcianise e la Verona-Giovinazzo (Bari). Piano svizzero per collegare Abruzzo e Puglia a Parigi. Linea Cfi Fiorenzuola-Bari

3' di lettura

Continua la rincorsa del treno per conquistare quote crescenti di traffico merci a discapito del trasporto su strada (oggi largamente prevalente). Il momento è propizio: anche la nuova bozza del Recovery Plan assegna oltre 3,6 miliardi allo sviluppo del trasporto intermodale (treno + camion, oppure treno + nave) e della logistica integrata. L’obiettivo è incrementare lo shift (cambio) modale dalla gomma al ferro, riducendo le emissioni di CO2 nell’ambiente. E in effetti il settore della logistica ferroviaria sta vivendo una fase di effervescenza. Lo conferma la raffica di nuovi servizi che scatteranno a partire da lunedì 11 gennaio 2021.

In prima fila c’è il Polo Mercitalia (gruppo Fs Italiane), che da lunedì inaugurerà due nuovi servizi in Italia. Il primo, tra Busto Arsizio (Varese) e Marcianise (Napoli), coinvolge tre società del Polo: Mercitalia Intermodal, Mercitalia Rail e Mercitalia Shunting & Terminal. Il secondo, tra Verona e Giovinazzo (Bari), realizzato in collaborazione con Lugo Terminal, coinvolge Mercitalia Rail e Mercitalia Intermodal.

Loading...

Le novità di Mercitalia (Fs)

I terminali di Busto Arsizio e Marcianise saranno inizialmente collegati con 3 coppie settimanali di treni andata e ritorno, ognuno con una portata di 1.300 tonnellate, una lunghezza di 510 metri e una composizione di 26 piattaforme di Mercitalia Intermodal idonee al trasporto di casse mobili, container, tankcontainer, silocontainer, per il trasporto di prodotti industriali, groupage, food & beverage e prodotti chimici. Il nuovo servizio nasce dal gioco di squadra e dalle sinergie generate dalle società del Polo, che vedranno Mercitalia Intermodal curarne la commercializzazione e l’assistenza clienti, Mercitalia Rail la progettazione e lo sviluppo dei servizi di trazione e manovra ferroviaria e Mercitalia Shunting & Terminal le attività di scarico e carico dei treni e le manovre nel terminal di Marcianise, dove verranno composti i convogli.

Sempre dal prossimo lunedì, il Polo Mercitalia e Lugo Terminal daranno il via a una nuova collaborazione sul servizio intermodale di trasporto combinato non accompagnato tra Verona e Giovinazzo (Bari). Mercitalia Rail sarà l’impresa ferroviaria che effettuerà il servizio di trazione lungo la direttrice Adriatica, mentre Mercitalia Intermodal e Lugo Terminal, in partnership, saranno gli operatori intermodali e logistici che si occuperanno della commercializzazione del servizio sul mercato italiano ed europeo. Sono previsti 12 treni alla settimana, dal lunedì al sabato.

C’è anche Hupac

Si muove anche la concorrenza. Dal prossimo 11 gennaio, Busto Arsizio e Napoli-Marcianise saranno collegate da un servizio shuttle offerto da Hupac. Il collegamento effettuerà tre rotazioni settimanali. Una settimana dopo, ovvero il 18 gennaio, l’operatore svizzero darà il via a una nuova offerta che semplificherà i flussi tra il Sud Italia (in particolare le regioni adriatiche) e Parigi, grazie a una collaborazione con la francese T3M. L’accordo permetterà di integrare i servizi già esistenti da Pescara e Bari verso Novara di Hupac con quelli che dallo stesso terminal Cim raggiungono Parigi. Il servizio coinvolgerà, in Italia, lo scalo merci Fs Ferruccio di Bari e il terminal Pescara-Manoppello, nonché l’Eurogateway Srl di Novara, mentre a Parigi la destinazione finale sarà il terminal T3M Bonneuil. Il treno, su cui non saranno ammesse merci pericolose e rifiuti, sarà effettuato 5 volte a settimana dalla Francia verso ognuna delle destinazioni italiane. Viceversa, le partenze da Manoppello saranno 6 a settimana e quelle da Bari tre. Infine partirà da lunedì 11 gennaio il nuovo collegamento gestito dalla compagnia privata Cfi Intermodal tra l’hub Cfi di Fiorenzuola D’Arda (Piacenza) e quello di Bari di Terminali Italia. Previsti 3 viaggi andata e ritorno a settimana, che diventeranno giornalieri a partire da marzo, con la possibilità di trasportare semirimorchi e casse mobili.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti