ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùItinerari slow

Lombardia a portata di treno

Laghi, attrazioni, trekking ed escursioni in e-bike tutto facilmente raggiungibili su rotaia consultando itinerari e info dallo smartphone

di Gianni Rusconi

3' di lettura

Favorire i viaggi leasure di prossimità in modo sostenibile. Trenord con l'iniziativa “Gite in Treno”, rinnova questo invito a vivere il tempo libero e il turismo in Lombardia, grazie a un programma, ricco e variegato, che coinvolge località turistiche note, angoli nascosti e destinazioni dedicate a sport, svago e cultura. Le opzioni accontentano sia il turista della domenica sia il viaggiatore organizzato: si va dalla navigazione sui laghi al trekking sulle alture, dalle attrazioni per famiglia ai luoghi d'arte. Tutto a portata di treno, consultando itinerari, informazioni e servizi disponibili dal proprio smartphone.

DCIM\100MEDIA\DJI_0965.JPG

Biglietti integrati, app e comunicazione multichannel

Il turismo di prossimità era una tendenza già affermata prima della pandemia. Ma tutto promette bene sul fatto che potrebbero tranquillamente ripetersi quest'anno. Di questo ne sono convinti in Trenord , dopo che già nella primavera/estate 2021 i passeggeri saliti a bordo sfiorarono il 100% delle frequentazioni pre Covid. Leonardo Cesarini, Direttore Commerciale di Trenord, auspica per il mondo travel un 2022 all’insegna della ripartenza dopo i numeri record del 2019, quando in soli sei mesi (da aprile a ottobre, conteggiando i soli weekend fatta eccezione per luglio e agosto) l'azienda di trasporti milanese riuscì a vendere oltre 15 milioni di biglietti per spostamenti di piacere nella sola Lombardia. Secondo Cesarini, la ricetta per aumentare il pubblico dei viaggiatori di piacere, e in modo particolare il target giovane e universitario (oltre che gli stranieri) sta nell’aumentare le corse giornaliere verso tutte le circa 480 destinazioni servite rispetto alle 1600 già garantite oggi nei festivi, il biglietto unico integrato che comprende lo spostamento su altri mezzi (battelli e bus) o l'accesso a luoghi di divertimento (parchi tematici o stazioni sciistiche) e la relazione multicanale con i passeggeri attraverso siti, app, biglietterie fisiche e chioschi digitali. Con l'idea, a tendere, di arrivare a un'app che funzioni da biglietto universale in una logica di mobility as a service, superando le attuali difficoltà di fare “cross table” fra gli orari dei treni e quelli dei bus di linea.

Loading...

Dalle ville del Lario alle giostre di Gardaland

“Gite in Treno” (www.trenord.it/giteintreno) è anche un modo per intercettare la domanda di viaggiatori green in previsione della ripresa del turismo straniero, dopo un biennio in cui Trenord ha portato a bordo principalmente passeggeri lombardi o provenienti da altre regioni italiane. L'elenco delle mete outdoor previste nell'ambito dell'iniziativa è assai variegato e comprende i laghi (compreso quello di Lugano) da raggiungere con un biglietto speciale treno e navigazione, il viaggio e l'ingresso ai parchi tematici di Gardaland, Leolandia e Movieland (nelle prossime settimane si aggiungeranno altre attrazioni come il Ponte Tibetano in Valtellina, Caneva Aquapark e Cavour Waterpark e il Parco Giardino Sigurtà) o i trasferimenti verso itinerari sportivi sulle montagne o lungo le sponde dei fiumi lombardi. Da non perdere, fra i tanti previsti, i tour che toccano i borghi più caratteristici e rinomati del Lario (Cernobbio, Bellagio, Tremezzo e Villa Carlotta, Menaggio e Varenna) e del Lago Maggiore (Intra, Villa Taranto, Baveno, Pallanza, Isola Madre e Superiore) e ancora Monte Isola, l'isola lacustre più alta d'Europa, nel mezzo del Lago d'Iseo. Per gli amanti del genere bike&trekking, invece, il consiglio è di approfittare degli sconti per il noleggio di bici o e-bike per pedalare nel Parco del Mincio, in Valmalenco o attraverso il Parco dell'Adda o delle convenzioni sui biglietti del treno per le tratte comprese tra le stazioni che si trovano lungo le tratte lombarde della Via Francisca e della Via Francigena.

Con Lonely Planet e Bandusia per visitare i capoluoghi

Per ammirare le bellezze cittadine lombarde, infine, Trenord ha pensato di affidarsi ancora all'esperienza Lonely Planet e a una casa editrice specializzata per il mondo delle scuole come Bandusia. La prima realizzerà anche quest'anno una guida dedicata ai capoluoghi della Regione e al loro patrimonio artistico, paesaggistico e enogastronomico e sarà gratuitamente disponibile in download a partire da maggio dal sito LonelyPlanet.it. La seconda, in vista della ripresa dei viaggi d'istruzione e delle gite in comitiva, ha confezionato a quattro mani con Trenord una guida (“Gite scolastiche in treno”) che si rivolge a insegnanti e responsabili di gruppi per aiutarli nell'organizzazione di uscite didattiche e visite verso 11 diverse mete, con informazioni sulle attrazioni e i luoghi di interesse presenti e le indicazioni per usufruire di sconti e convenzioni dedicati a chi viaggia in treno. La guida mette in rilievo anche la sostenibilità del viaggio, come plus per chi sceglie il treno.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti