ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùL'iniziativa

Lombardia prima in Italia per attrattività di investimenti

La Regione, con i progetti "Invest in Lombardy" e AttrACT, è attiva per creare le migliori condizioni per garantire la competitività del territorio

di Flavia Carletti

3' di lettura

(Il Sole 24 Ore Radiocor) - La Lombardia è la regione più attrattiva d’Italia e tra le migliori d’Europa, quella che riesce a intercettare più investimenti diretti esteri. Dal 2012 a oggi gli investimenti diretti esteri (FDI o IDE) in Italia ammontano a oltre 44,4 miliardi di euro e di questi 11 miliardi sono riferibili alla Lombardia. Prendendo in esame il periodo 2018-2021 il numero dei progetti di investimento in Lombardia ha registrato un generale trend di crescita, con il passaggio da 59 progetti nel 2018 a 86 progetti nel 2021, con una diminuzione registrata solo nel 2020, l’anno della crisi da Covid-19. Ad ogni modo, il valore degli investimenti diretti esteri è cresciuto anche nel 2020, salendo a 1,78 miliardi di euro a fronte di 1,28 miliardi di euro del 2019. Attrarre il numero sempre maggiore di investitori è stata una delle azioni principali sulla quale si è concentrato l’assessore lombardo allo Sviluppo Economico Guido Guidesi. E proprio partendo da questa forte volontà, Regione Lombardia, in collaborazione con Unioncamere Lombardia, il sistema camerale lombardo e Promos Italia, si è attivata per creare le migliori condizioni per sostenere l’attrattività del territorio e gli investimenti diretti esteri attraverso il progetto "Invest in Lombardy". Questa iniziativa è stata rafforzata e affiancata da "AttrACT", per coinvolgere i Comuni lombardi nella mappatura di opportunità insediative (terreni e immobili pubblici e privati) a disposizione degli operatori interessati a iniziative di investimento industriale e/o immobiliare.

Le linee guida del progetto

Il progetto "Invest in Lombardy" si è mosso in particolare su tre direttrici: costruzione e alimentazione dell’offerta territoriale (in questo caso vengono mappate opportunità insediative, vocazioni settoriali e di filiera dei territori, vantaggi competitivi, centri di innovazione e di R&S, centri di formazione e università, per metterli a fattor comune per valorizzare la cosiddetta “proposta attrattiva” della Lombardia nei confronti della business community nazionale e internazionale); promozione del territorio a livello nazionale ed internazionale e lead generation di imprese (attraverso il portale www.investinlombardy.com, la partecipazione a importanti appuntamenti a livello nazionale ed internazionale come fiere di settore ed eventi b2b, un’attività di lead generation-scouting di imprese estere potenzialmente interessante ad investire in Lombardia); assistenza e accompagnamento agli operatori economici sul territorio in progetti di investimento (Regione Lombardia, con il supporto del Sistema camerale e Promos Italia, ha costruito e consolidato un servizio di assistenza dedicato e di accompagnamento agli operatori nazionali ed internazionali in tutto il ciclo di progetto). Il lavoro di Regione Lombardia è accompagnato anche dalla collaborazione con il livello nazionale, con i ministeri incaricati (Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale e Ministero dello Sviluppo Economico) ed in particolare con ICE-Agenzia e Invitalia Spa.

Loading...

I numeri dell'iniziativa

Fa parte di questo impegno l’organizzazione dell’Invest in Lombardy Forum 2022, che si è svolto, ieri mercoledì 18 maggio, a Palazzo Lombardia con l’obiettivo di approfondire le tematiche dell’attrattività degli investimenti e di quanto questo sia strategico. Vale la pena fare qualche numero per spiegare l’iniziativa: l’accompagnamento continuativo alle imprese durante il processo di investimento in Lombardia, nell’ambito dell’azione di lead generation ed assistenza agli investitori esteri, ha generato, nel quadriennio 2018-2021, circa 400 assistenze. Guardando alle provenienze di questi investitori, troviamo gli Stati Uniti d’America, l’India, la Cina, il Giappone, la Turchia e alcuni dei nostri partner europei più rilevanti: Francia, Regno Unito, Germania, Belgio e Austria. Per quanto riguarda i settori di appartenenza, le società supportate dal team di Regione hanno una distribuzione settoriale molto diversificata anche se alcuni comparti come quello manifatturiero (nel complesso dei sottosettori ad esso appartenenti) e dei servizi alle imprese (advisory, banking & finance) contano un numero maggiore di aziende assistite. Altrettanto significativi sono i numeri relativi al settore immobiliare, logistico e ai settori a forte componente innovativa e tecnologica, in linea con la Strategia Regionale S3 – Smart. Prendendo in esame il solo triennio 2019-2021, sono 54 le imprese supportate dal team di Invest in Lombardy/AttrACT con un progetto di investimento maturo sul territorio: 20 imprese hanno finalizzato l’apertura e il progetto d’investimento, con un valore complessivo dei progetti di circa 128 milioni di euro e un impatto occupazione di 864 unità; 34 imprese sono in una fase avanzata del progetto, con l’apertura e l’avvio delle operation previsti entro 24-36 mesi, con un valore atteso degli investimenti di 1.530 milioni di euro e un impatto occupazione di 2.880 unità.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti