ATtACCO SUL LONDON BRIDGE

Londra, l’Isis rivendica l’attentato di London Bridge

Lo Stato Islamico ha rivendicato l’attacco a Londra. Lo riferisce il sito di monitoraggio della galassia jihadista Site, spiegando che l’aggressore viene considerato un «combattente»


Una zanna di Narvalo e un estintore: così i passanti hanno fermato l’attentatore di Londra

1' di lettura

L'Isis ha rivendicato l'attacco a Londra. Lo riferisce il Site, sito di monitoraggio della galassia jihadista, spiegando che report dello Stato islamico definiscono l'aggressore del London Bridge un «combattente» delle rete terroristica. Usman Khan, il 28enne che ha accoltellato e ucciso due passanti prima di essere freddato dalla polizia, è un simpatizzante di Al Qaida,condannato per terrorismo e scarcerato in anticipo.

Il braccialetto elettronico
Khan era stato condannato nel 2012 e rilasciato a dicembre 2018 «su licenza», il che significa che avrebbe dovuto soddisfare determinate condizioni o sarebbe tornato in carcere. Diversi media britannici hanno riferito che indossava un braccialetto elettronico alla caviglia.
Prima dell'attacco Khan stava partecipando a un evento a Londra ospitato da Learning Together, un'organizzazione con sede a Cambridge che lavora nell'istruzione dei carcerati. L'antiterrorismo britannica afferma che la polizia non sta attivamente cercando altri sospetti.

La dinamica di quanto accaduto nel venerdì di sangue di Londra appare chiara. Khan, figlio di genitori pachistani cresciuto in Inghilterra, avrebbe agito «da solo», stando alle prime indagini di Scotland Yard concentrate sul luogo dell'attacco e a Stafford, dove Usman abitava. Scatenando l'aggressione dapprima nella Fishmongers' Hall, la sala all'imbocco del ponte in cui era stato ammesso come altri ex detenuti, con accademici e studenti a un incontro organizzato dall'università di Cambridge nell'ambito d'un programma di reinserimento. Per poi concluderlo in strada, sino alla colluttazione con chi, incluso un ex ergastolano, cercava di fermarlo anche a colpi di estintore o una zanna di cetaceo, e agli spari definitivi e fatali d'un agente armato.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...