ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùRiqualificazione urbana

Londra, riapre la Battersea Power Station tra shopping e residenze superlusso

Eventi, concerti e performance per celebrare l’apertura del grande progetto edilizio da 9 miliardi di sterline dopo dieci anni di lavori di ristrutturazione che ha convertito l’ex centrale elettrica in un quartiere con centro commerciale, appartamenti, teatro e cinema

di Nicol Degli Innocenti

(Reuters)

I punti chiave

3' di lettura

Battersea Power Station sfida la crisi e apre le porte al nuovo centro commerciale di superlusso creato nell’ex centrale elettrica in disuso sul Tamigi. Oggi è previsto un grande programma di eventi, concerti e performance per celebrare l’apertura del grande progetto edilizio da 9 miliardi di sterline dopo dieci anni di lavori di ristrutturazione.
Le due gigantesche sale delle turbine sono ora un vasto centro commerciale che ospita brand come Ralph Lauren, Mulberry, Reiss, Levi’s, Uniqlo e Superdry. Per dare un’idea delle dimensioni, una delle sale può contenere l’intera cattedrale di San Paolo.

La storia

L’ex sala delle macchine è stata trasformata in un elegante cocktail bar, ma si possono ancora ammirare i pannelli di controllo in acciaio un tempo usati dagli ingegneri della centrale elettrica. Apple ha scelto gli uffici ai piani superiori per il suo nuovo quartier generale europeo e trasferirà qui 1.500 dipendenti su sei piani. Una dichiarazione di fiducia in Battersea e anche nella capitale britannica fortissimamente voluta dal Ceo Tim Cook, che ha detto che «la trasformazione di questo edificio rende omaggio al passato di Londra e celebra il suo futuro. Siamo orgogliosi di esserne parte».
L’ex centrale, costruita nei primi anni Trenta e progettata da Giles Gilbert Scott, l’architetto che ha anche creato le celebri cabine del telefono rosse, aveva generato energia per Buckingham Palace e il Parlamento di Westminster prima di essere chiusa nel 1983. Battersea Power Station è uno dei simboli storici della capitale britannica, diventato celebre per la copertina del disco Animals dei Pink Floyd nel 1977 e come location per decine di film e video.
Dopo decenni di declino e progressivo deterioramento, la centrale era stata acquistata nel 2012 per 400 milioni di sterline da un consorzio malese che comprende la multinazionale Sime Darby e Sp Setia, il maggiore gruppo edilizio del Paese asiatico.

Loading...

Il progetto

Il loro progetto non era solo di ristrutturare l’ex centrale, tutelata dalle Belle Arti, ma di creare un nuovo quartiere per la capitale, con appartamenti, negozi, teatro, cinema e luoghi di ritrovo. Per questo hanno ingaggiato alcuni dei migliori architetti del mondo, come Frank Gehry e Foster & Partners, che hanno progettato una serie di nuovi edifici residenziali con quattromila appartamenti distribuiti intorno alla massiccia struttura della centrale. Ci sono appartamenti anche all'interno della centrale stessa, lungo i lati dell’edificio, con prezzi che partono da 865mila sterline per un monolocale fino alle cosiddette “ville nel cielo”, con terrazzi privati e un grande giardino comune sul tetto, che costano 7 milioni di sterline. Il 90% degli appartamenti è stato già venduto.
Il nuovo quartiere ha una nuova stazione della metropolitana dedicata, aperta dal settembre scorso. Quando i lavori saranno finiti 25mila persone abiteranno qui e si prevede che 25 milioni di visitatori verranno ogni anno per fare shopping, andare al cinema o in uno dei 250 tra bar, caffè e ristoranti. Chi non soffre di vertigini può anche fare un’esperienza unica, salendo su un ascensore di vetro inserito all’interno di una delle quattro ciminiere, che porta in alto fino a 109 metri di altezza, si ferma per un minuto per far ammirare la vista sul fiume e sulla città ai visitatori e poi scende di nuovo. Dopo quarant’anni, Battersea Power Station torna ora a nuova vita.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter RealEstate+

La newsletter premium dedicata al mondo del mercato immobiliare con inchieste esclusive, notizie, analisi ed approfondimenti

Abbonati