prevenzione

Longevity, spazio a crioterapia e detox per rallentare l’invecchiamento

Clienti in crescita nonostante la pandemia: l’approccio parte dall’alimentazione e sfrutta l’effetto del freddo - In arrivo nuove aperture

di Marta Casadei

default onloading pic
Nonostante il Covid-19 o forse anche per l’atteggiamento di maggiore attenzione alla salute, The Longevity Suite ha guadagnato clienti nel corso del 2020

Clienti in crescita nonostante la pandemia: l’approccio parte dall’alimentazione e sfrutta l’effetto del freddo - In arrivo nuove aperture


2' di lettura

Un approccio a 360 gradi che coinvolge corpo e mente per rallentare l’invecchiamento. È questo il concetto chiave del progetto The Longevity Suite, un network di centri anti age di fascia alta che, nato nel 2019 dall’impegno di Elisa Mondelli, Luigi Caterino e Massimo Gualerzi, oggi si sta evolvendo in un brand a tutto tondo, con vocazione internazionale. Infatti, nel corso del 2020, nonostante il Covid-19 o forse complice il nuovo atteggiamento verso salute e benessere che dalla pandemia è scaturito, non solo non ha perso clienti, ma sta acquisendo importanza. Ed è pronto a un nuovo passo avanti: l’apertura di tre centri in Italia (Milano, Cortina, Prato) nel mese di dicembre.

A raccontarne genesi e obiettivi è la dottoressa Elisa Mondelli, co-fondatrice e socia: «Dopo anni di ricerca - dice Mondelli - abbiamo deciso di creare uno spazio dedicato al benessere del corpo e della mente. I nostri trattamenti anti age si basano su due pilastri: il freddo, e quindi la crioterapia, e il detox. Entrambi apportano benefici legati riduzione dell’invecchiamento da infiammazione». Un ruolo chiave, nell’approccio di The Longevity Suite, è quello giocato dalla prevenzione: «È fondamentale: per questo le nostre terapie prevedono un percorso nutrizionale e un percorso che non è finalizzato ad avere effetti estetici immediati, ma, piuttosto, un benessere prolungato nel tempo» spiega.

Loading...

Questo tipo di formula attira una clientela variegata: «I nostri clienti, che attualmente sono 5.500 in Italia, hanno, per la maggior parte, tra i 35 e i 55 anni e sono per il 65% donne e per il restante 45% uomini», continua Mondelli. Che annuncia, per il prossimo futuro, piani di espansione importanti: «Attualmente abbiamo sei centri gestiti direttamente e quattro in franchising. L’obiettivo iniziale era di aprire 43 The Longevity Suite entro il 2024: per ora proseguiamo con cinque aperture tra la fine del 2020 e l’inizio del 2021». Nel mirino anche location all’estero come «Londra, Ibiza e gli Emirati Arabi», conclude la co-fondatrice.

Oltre al network di centri anti-age, nei piani dell’azienda c’è anche l’ampliamento della linea di prodotti skincare The Longevity Suite, con una nuova maschera anti-age il cui lancio è previsto per Natale.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti