Intese innovative

Loro Piana sigla il nuovo contratto integrativo, all’insegna dell’equilibrio tra lavoro e vita privata e molto altro

D’intesa con le organizzazioni sindacali, l’azienda propone un pacchetto di misure che includono permessi più flessibili, formazione continua, ridisegno dei premi e dei benefit

di Giulia Crivelli

4' di lettura

Quando un’azienda come Loro Piana, conosciuta in Italia e nel mondo per la qualità dei prodotti ma, ancora più importante, capofiliera in un settore del tessile-abbigliamento, propone un contratto integrativo dai tratti profondamente innovativi, la notizia è doppiamente positiva (nella foto in alto, il cortile interno del negozio di via Monte Napoleone, a Milano). Lo è per tutte le persone che lavorano direttamente per l’azienda (l’accordo riguarda tutti i dipendenti che lavorano negli uffici di Milano, Borgosesia e Quarona, oltre che negli stabilimenti produttivi italiani, inclusi quelli facenti parte della controllata Manifattura Loro Piana) e, appunto, per l’intera filiera. Modelli innovativi di organizzazione del lavoro e, forse ancora più importante, di relazioni sindacali sono uno strumento fondamentale di crescita sana e duratura per un settore economico (e non solo).

I nuovi strumenti

Tra gli aspetti che maggiormente caratterizzano il contratto integrativo c'è l'introduzione di strumenti, come un pacchetto di permessi aggiuntivi, pensato per bilanciare in modo sostenibile e strutturale il naturale bisogno di flessibilità dei dipendenti nella gestione degli impegni personali con l'esigenza di continuità e di programmazione delle attività aziendali. In questa logica e con la finalità di facilitare il rientro al lavoro dei genitori dopo la nascita di un figlio, sono inoltre stati introdotti permessi speciali per l'inserimento del figlio al nido e alla scuola d'infanzia, oltre ad un sistema di supporto nell'organizzazione dei turni lavorativi. Altra novità importante riguarda l'estensione delle tutele previste dalla legge e dal contratto collettivo: il congedo matrimoniale alle coppie conviventi e a quelle che hanno contratto matrimonio all'estero, la piena equiparazione del partner nella fruizione del congedo di paternità - indipendentemente dal genere - che viene portato a 15 giorni e il raddoppio dell'aspettativa retribuita prevista per i casi di violenza di genere.

Loading...

Il debutto della Banca ore solidale

«Alla luce di una concezione d'impresa che interpreta l'azienda come una comunità solidale, la cui coesione si alimenta anche attraverso il sostegno reciproco», si legge in una nota, è stata inoltre introdotta la Banca ore solidale, rivolta ai dipendenti che si trovino ad affrontare particolari difficoltà e problematiche, attraverso la cessione di ore di ferie da parte dei colleghi, alla quale l'azienda contribuirà in pari misura.

Centralità della formazione

La formazione continua ad essere un elemento centrale per la crescita aziendale: raddoppiati a 200 ore retribuite i permessi per studio e riconfermato l'impegno alla tutela della professionalità e dell'artigianalità attraverso l'Accademia dei Mestieri Loro Piana.

L’articolo del 14 luglio sui progetti di formazione: Loro Piana a fianco dell'Itis di Biella per il progetto triennale «My Zelander»

Ridisegno di premi e benefit

Le principali novità in relazione agli aspetti economici riguardano il ridisegno dei Premi di risultato collettivi, con l'introduzione di obiettivi coerenti con le sfide delle diverse aree di business e basati sul coinvolgimento dei lavoratori in programmi di miglioramento continuo, oltre che l'istituzione di un premio aziendale mirato a creare ingaggio e partecipazione ai risultati collettivi e alla vita aziendale. Diventa centrale nel nuovo accordo il welfare aziendale che istituisce la possibilità di convertire i premi economici in flexible benefit, con notevoli vantaggi per i lavoratori. Infine, si arricchisce ulteriormente l'offerta di servizi di Noi di Loro Piana, il portale di welfare aziendale, con nuovi strumenti assicurativi e previdenziali, oltre che con l'assegnazione di un wallet nascita di 250 euro per i neogenitori.

Trattativa all’insegna del dialogo

Questi i principali elementi del contratto integrativo firmato da Loro Piana con le Rsu e le sigle Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil all'esito di una trattativa fortemente impattata dalla pandemia, in cui le parti hanno saputo dialogare in uno scenario in continua evoluzione, «recependo in maniera flessibile e proattiva il mutare dei bisogni dei dipendenti e dell'azienda in questo contesto». L'ipotesi di accordo sarà ora sottoposta ai dipendenti in assemblea.

Obiettivo work and life balance

«Quattro sono i principi su cui si basa l'accordo: crescita, fiducia, sostenibilità e corresponsabilità verso i risultati – spiega Cinzia Tito, human resources company director – sono principi a cui si aggiungono le misure pensate per valorizzare le persone e farle crescere insieme all'azienda. È fondamentale infatti riuscire a ottenere un corretto bilanciamento tra vita personale e impegni lavorativi e, congiuntamente, promuovere i valori della diversità e dell’inclusione, confermando la costante attenzione di Loro Piana per le proprie persone».

La reazione positiva dei sindacati: un modello da seguire

«È un grande risultato, quello raggiunto nella giornata di ieri, la firma del contratto integrativo nel gruppo Loro Piana, per la prima volta applicato a tutti i 1.500 lavoratori del gruppo in tutti gli stabilimenti del territorio nazionale»: è la dichiarazione di Sonia Paoloni, Raffaele Salvatoni, Daniela Piras, rispettivamente segretari nazionali di Filctem Cgil, Femca Cisl, Uiltec Uil. «Oltre a consolidare, migliorare ed estendere il premio di produttività – proseguono – che arriverà a circa 3.380 euro per ogni dipendente, a tutti i lavoratori è stata dedicata grande attenzione al tema dei diritti individuali. È stato, infatti, raddoppiato il congedo retribuito da 3 a 6 mesi per le vittime di violenza di genere, favorita la genitorialità con 5 giorni di permesso retribuito aggiuntivi rispetto ai termini di legge per il padre per la nascita del figlio e si migliora e garantisce il part-time per il rientro dalla maternità. Sono stati, inoltre, raddoppiati i permessi studio in funzione della formazione continua del lavoratore. È stato aumentato il contributo al fondo di previdenza complementare dello 0,5% a totale carico dell'azienda. Un insieme di miglioramenti normativi – spiegano i tre sindacalisti – che rispondono alle richieste contenute nella piattaforma per il rinnovo del contratto nazionale di settore del tessile abbigliamento (sottoscritto il 28 luglio scorso). Questi miglioramenti, sanciti nell'integrativo di un gruppo importante come Loro Piana, sono ancora attesi a livello nazionale ma rappresentano sicuramente un apripista per le altre aziende e potranno essere inseriti nel prossimo rinnovo contrattuale».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti