ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùL’appuntamento con la fortuna

Lotteria Italia 2022, a Bologna il primo premio di 5 milioni di euro. Ecco i cinque biglietti d’oro

È Bologna a festeggiare il super-premio da 5 milioni di euro della Lotteria Italia. Il biglietto milionario, infatti, è stato venduto proprio in una tabaccheria del capoluogo emiliano. Il Lazio si conferma la regione più fortunata conquistando tre dei cinque premi di prima categoria, lasciando a Parma quello da 1 milione di euro

Articolo aggiornato il 7 gennaio alle 7:00

(foto Ansa)

3' di lettura

Bologna festeggia il super-premio da 5 milioni di euro della Lotteria Italia. Il biglietto milionario dell’edizione 2023 (Serie D 271862), infatti, è stato venduto proprio nel capoluogo emiliano, dove è già scattata la caccia al vincitore o vincitrice. Il Lazio si conferma la regione più fortunata conquistando tre dei cinque premi di prima categoria, lasciando a Parma quello da 1 milione di euro. A Roma sono andati il secondo premio da 2,5 milioni e il quarto da 1,5 milioni, mentre a Fonte Nuova, a due passi dalla Capitale, è stato venduto il tagliando da 2 milioni di euro.

In particolare ecco le serie e i numeri dei primi cinque biglietti estratti di prima categoria non ancora abbinati ai premi: - Serie L 486158 venduto a Roma - Serie E 004737 venduto a Roma - Serie L 492408 venduto a Parma - Serie D 271862 venduto a Bologna - Serie L 349605 venduto a Fonte Nuova (Roma).

Loading...

Roma protagonista

Roma, come spiega l’agenzia specializzata Agipronews, si conferma protagonista della Lotteria Italia: nelle ultime dieci edizioni, dal 2012 al 2022, con i biglietti venduti a Roma e provincia sono stati assegnati oltre 22,2 milioni di euro solo con i premi di prima fascia. La Lotteria Italia continua a premiare la Capitale, grazie anche alla particolare magia che gli italiani attribuiscono ai tagliandi acquistati nella Città Eterna: anche quest’anno si conferma la prima provincia in Italia per vendite, con 871mila tagliandi staccati (il 16% del totale di oltre 6 milioni). Un dato che conferma il legame con questo gioco tradizionale a cui l’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli ha legato, dallo scorso anno, il progetto “Disegniamo la fortuna”, un concorso dedicato agli artisti con disabilità che hanno realizzato le 12 opere rappresentate sui biglietti della Lotteria Italia.

Distributi 195 premi, 30 in più della passata edizione

Quest’anno i premi distribuiti dalla Lotteria Italia sono stati in totale 195 (30 in più della passata edizione) per un totale di 16 milioni e 211 mila euro. Oltre ai cinque di prima categoria, infatti, il concorso ha assegnato anche dieci premi di seconda categoria da 50 mila euro e 180 di terza categoria da 20 mila euro.

Vincite esentasse

Alle vincite di qualsiasi importo della Lotteria Italia non si applica alcuna forma di ritenuta o prelievo, pertanto ai vincitori vengono accreditate per intero le somme corrispondenti ai premi stabiliti, come ricorda l’Agenzia delle Dogane e Monopoli. Per il 2023, Adm propone anche la Lotteria Filantropica Italia: l’inizio è previsto il 1° febbraio e la conclusione è fissata per il 30 luglio, con l’estrazione finale in programma il 9 novembre. Al vincitore sarà assegnato un premio unico: scegliere e intitolare a suo nome uno dei progetti proposti da Lotteria Filantropica Italia e che verranno selezionati in base alla solidità, la replicabilità del modello, la capacità di generare occupazione e rispondere ai bisogni sociali più urgenti.

A disposizione di chi vince 180 giorni per riscuotere il premio

I vincitori hanno 180 giorni per riscuotere il premio, presentando il tagliando vincente, integro e in originale, negli sportelli di Banca Intesa Sanpaolo oppure all’Ufficio premi di Lotterie Nazionali. Il pagamento avviene entro 30 giorni dalla data di presentazione del biglietto. Il tagliando può anche essere spedito direttamente all’Ufficio Premi, con una raccomandata A/R, indicando le generalità, l’indirizzo del richiedente e la modalità di pagamento (assegno circolare, bonifico bancario o postale).

La fortuna corre in autostrada

La fortuna viaggia in autostrada. L’Autogrill è infatti un luogo particolarmente caro alla tradizione della Lotteria Italia. Nelle ultime dieci edizioni, i premi vinti nelle aree di sosta hanno regalato complessivamente 32,5 milioni, considerando solo i premi di fascia più alta. Nell’ultima edizione la fortuna si è fermata a Magliano Sabina (Rieti), nell’area di servizio Flaminia Ovest, dove è andato il terzo premio da 2 milioni di euro. Nella storia recente della Lotteria l’edizione più fortunata per i “giocatori viaggianti” è stata quella del 2005: ben 9 milioni grazie al primo, al secondo e al quarto premio, rispettivamente da 5 milioni, 3 milioni e 1 milione di euro, quella più avara è stata nel 2014, con appena 500mila euro.

Le dimenticanze “storiche”

È di circa 30 milioni di euro il totale dei premi non riscossi della Lotteria Italia dal 2002 a oggi. La storia della Lotteria Italia è costellata da dimenticanze milionarie. Il primato degli “sbadati”, ricorda Agipronews, appartiene all’edizione 2008/2009, quando a non essere reclamato fu il primo premio da 5 milioni di euro, venduto a Roma (e rimesso poi in gioco l’anno successivo). L’ultimo “black out” milionario c’è stato nell’edizione 2016, con un biglietto da 2 milioni di euro mai riscosso.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti