estrazione il 6 gennaio

Lotteria Italia: al Lazio il record di biglietti venduti

Roma al top tra le province. Raccolti 34 milioni, ma dal 2020 non sono stati riscossi premi per 29 milioni

di Andrea Marini

Lotteria Italia, italiani "sbadati": dimenticati premi per 29 milioni

Roma al top tra le province. Raccolti 34 milioni, ma dal 2020 non sono stati riscossi premi per 29 milioni


3' di lettura

Al top delle vendite della Lotteria Italia c’è anche quest’anno il Lazio. Nella regione sono stati venduti 1.324.870 tagliandi (il 20% rispetto ai 6,7 milioni del dato nazionale), anche se rispetto all’anno scorso si registra un calo del 5%. Segue la Lombardia, a quota 1.145.490 (-2%). L’Emilia Romagna, con 647.260 tagliandi staccati (-2,8%), si piazza sul terzo gradino del podio, di un soffio davanti alla Campania, che si ferma a 605.380, ma che a differenza delle regioni che la precedono fa segnare un +2,9% rispetto all’anno scorso. I dati sono contenuti in una nota di Agipronews. L’estrazione finale è il 6 gennaio su Rai1 alle 20.35. L’appuntamento è con “Soliti Ignoti - Il Ritorno - Speciale Lotteria Italia”.

Roma resta al top
Roma resta la provincia leader nella vendita della Lotteria Italia anche per l’edizione 2019 e, ancora una volta, è l’unica a superare il milione di tagliandi (1.035.340), in calo però (-5,5%) rispetto allo scorso anno. Confermato il podio delle province con le maggiori vendite: Milano è stabile al secondo posto con circa 546mila tagliandi (+0,1%) e Napoli è ancora terza con 304mila biglietti, in aumento del 2,9%. In top five ci sono anche Bologna (229.730, 0,1%) e Torino (226.460, +3,2%).

Loading...

Raccolta prossima a 34 milioni
I circa 6,7 milioni i biglietti venduti nell’edizione 2019 della Lotteria Italia hanno portato una raccolta prossima ai 34 milioni di euro. Sono stati distribuiti premi giornalieri per 750.000 euro. Il dato di vendita è sostanzialmente stabile rispetto all’edizione precedente: nel 2018, erano stati venduti 6,9 milioni di tagliandi.

Sei mesi per incassare
Sei mesi di tempo dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale dell’elenco dei biglietti vincenti: è la “data di scadenza” della Lotteria Italia. I vincitori hanno 180 giorni per riscuotere il premio, presentando il tagliando vincente, integro e in originale, negli sportelli di Banca Intesa Sanpaolo oppure all’Ufficio Premi di Lotterie Nazionali. Il pagamento avviene entro 30 giorni dalla data di presentazione del biglietto. Il biglietto può anche essere spedito direttamente all'Ufficio Premi, con una raccomandata A/R, indicando le generalità, l'indirizzo del richiedente e la modalità di pagamento (assegno circolare, bonifico bancario o postale).

Premi non riscossi per 29 milioni
È di 29 milioni di euro il totale dei premi non riscossi della Lotteria Italia dal 2002 a oggi. Nell’edizione 2018 gli italiani hanno “dimenticato” di riscuotere oltre 1 milione di euro. Tutti reclamati i cinque premi di prima categoria, dal primo premio da 5 milioni di euro, vinto a Sala Consilina (Salerno) al quinto da 500mila euro vinto a Fabro (TR). Premi di prima categoria tutti riscossi anche nell’edizione 2017 (ma il totale delle “dimenticanze” fu comunque da 970mila euro). L’ultimo “black out” milionario nell’edizione 2016, con un biglietto da 2 milioni di euro mai riscosso.

Lontani dall’anno d’oro del 1998
L’anno d’oro della Lotteria Italia resta il 1988, quando furono venduti 37,4 milioni di biglietti, abbinati alla trasmissione televisiva Fantastico 9 (condotta da Enrico Montesano e Anna Oxa). Il premio più ricco è stato da 15 miliardi di lire, assegnato in due edizioni, entrambe abbinate a “Carramba che sorpresa”, nel 1998 e nel 1999.

Si vince soprattutto in autostrada
Nelle ultime dieci edizioni della Lotteria Italia i premi vinti nelle aree di sosta hanno regalato oltre 34 milioni di euro, considerando solo i premi di fascia più alta. Nell’ultima edizione la fortuna si è fermata in autostrada, all’area di servizio Sala Consilina Est, in provincia di Salerno, direzione nord dell’autostrada A3 del Mediterraneo, dove è stato venduto il tagliando che ha vinto il primo premio da 5 milioni. Sempre nell’edizione 2018, anche il biglietto vincente del quinto premio, da 500mila euro, è stato venduto in un’area di sosta, a Fabro (TR) sulla A1 Milano-Napoli.

Il curioso caso di Ferno
Un caso anomalo (per alcuni, un vero giallo) riguarda un piccolo comune italiano, di meno di 7mila abitanti, in cui sono stati acquistati ben tre ticket vincenti. Si tratta di Ferno, in provincia di Varese. Si tratta di tre premi di terza categoria (da 20 mila euro l'uno). I tre numeri estratti (P 474348; P474343 e P474346) sono molto vicini tra loro, dunque sembrano provenire dallo stesso blocchetto. Questo significa che i biglietti potrebbero essere anche stati acquistati dalla stessa persona. Ma non è detto. Il territorio di Ferno rientra il terminal 1 dell'aeroporto internazionale di Malpensa, e quindi chissà che il fortunato vincitore o i fortunati vincitori non siano stati passeggeri in transito che si sono fermati in una delle edicole dello scalo per tentare la sorte.

APPROFONDIMENTO:
Lotteria degli scontrini: dai premi senza tasse alle multe fino a 2mila euro

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti