ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùle novità dell’ultima ora

Lotteria scontrini al via: il pagamento cashless dev’essere provato

Parte oggi la nuova lotteria degli scontrini. Protesta Confcommercio: metà degli esercizi non sono ancora pronti

di Marco Mobili e Giovanni Parente

Lotteria degli scontrini: ecco cosa c'e' da sapere

2' di lettura

Due le novità dell’ultima ora sulla nuova lotteria degli scontrini. La prima è che questa volta si parte davvero da oggi 1° febbraio con l’estrazione mensile già in calendario per giovedì 11 marzo. E questo nonostante le continue richieste di un’ennesimo rinvio da parte delle associazioni di commercianti ed esercenti.
Per Confcommercio è inutile chiedere uno sforzo ora ai commercianti per adeguare le tecnologie, visto anche che al 20 dicembre scorso solo la metà degli esercizi aveva aggiornato i registratori di cassa e poteva dire di essere pronto.

Bisogna dimostrare di aver pagato cashless

La seconda novità è quella inserita nel nuovo regolamento della riffa di Stato varato da Dogane ed Entrate secondo cui il pagamento cashless deve essere sempre provato. In sostanza se il Fisco non dovesse ricevere dall’esercente i dati della compravendita liquidata in moneta elettronica, in caso di vincita il contribuente dovrà dimostrare di aver pagato con bancomat, carte di credito o altre forme di pagamento digitale. E questo anche attraverso gli estratti conto.

Loading...

Prima estrazione l’11 marzo

Come detto la prima estrazione è fissata per l’11 marzo prossimo quando saranno messi in palio 10 premi da 100.000 euro per gli acquirenti e 10 premi da 20mila euro per i venditori. A giugno arriveranno le estrazioni settimanali con 15 premi da 25mila euro per chi compra e altri 15 premi da 15mila euro per chi vende.
Il maxipremio annuale è di 5 milioni per chi acquista, pagando sempre e solo con moneta elettronica, e di 1 milione per chi vende. Premi tutti esentasse.

Come partecipare

Per partecipare occorre il codice lotteria che si può ottenere registrandosi sul “Portale lotteria” all’indirizzo internet www.lotteriadegliscontrini.gov.it. Il codice alfanumerico associato al codice fiscale del contribuente dovrà essere esibito in forma cartacea o scaricandolo sul proprio smartphone o tablet all’atto dell’acquisto di beni e servizi.
Il codice è a prova di privacy, infatti, non saranno registrate le tipologie di acquisti dei contribuenti. Possono giocare i maggiorenni e i residenti in Italia.
Non valgono gli acquisti per la propria attività artistica o professionale. E non sono le sole esclusioni.

Gli acquisti non ammessi

L’elenco, anche leggendo le Faq pubblicate sul Portale, è piuttosto lungo. Non sono ammessi gli acquisti on line così come quelli con buoni pasto. Restano esclusi anche gli acquisti di beni per i quali è riconosciuta una detrazione, così come i biglietti di cinema, teatri o musei (quando potranno riaprire), o le ricevute di spedizioni postali, i pieni di carburante e i parchimetri. Per tutte questi acquisti non è prevista la certificazione fiscale tramite memorizzazione e trasmissione telematica dei corrispettivi; operazioni che, invece, sono indispensabili per poter generare i ticket virtuali della lotteria.

Il biglietto sarà generato dal sistema informatico, gestito da Sogei, per ogni singolo euro di acquisto fino a un massimo di mille euro e non sono ammessi pagamenti frazionati. Un discorso a parte meritano le spese con giftcard. L’utilizzo delle carte acquisti prepagate non consente di partecipare alla lotteria, mentre chi acquista la carta regalo con pagamenti tracciati può entrare nel gioco delle estrazioni.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti