ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùBev

Lotus guarda al futuro con Eletre, il primo hyper-suv 100% elettrico

Lotus punta sull'elettrificazione per affrontare le sfide future: il primo suv 100% elettrico del brand inglese ha un design disrupted, dotazioni hi-tech e prestazioni da supersportiva

di Federico Cociancich

3' di lettura

Nella settimana in cui Ferrari ha lanciato la propria Purosangue, Lotus ha scelto la location di Garage Italia a Milano per mostrare in anteprima per il nostro Paese il nuovo Eletre, il primo suv full electric della Casa britannica. Secondo il brand inglese Eletre riprende l'anima dell'ultima auto sportiva Lotus, la Emira, e le rivoluzionarie prestazioni aerodinamiche dell'hypercar completamente elettrica Evija, re-interpretandole per realizzare un suv dalle prestazioni ineguagliate. Non a caso le tre vetture sono state esposte contemporaneamente durante l'evento per mostrare l'intera gamma su cui il brand punterà per il futuro.

Il risultato è però una vettura forse un po' eccessiva, quasi che i designer Lotus si sentissero obbligati a stupire con “qualcosa di diverso” da tutti gli altri. Il propulsore elettrico ha consentito una posizione di guida piuttosto avanzata per questo tipo di segmento, le linee sono sempre molto filanti con l'aria che “passa attraverso l'auto” ma le dimensioni sono davvero imponenti: oltre 5 metri di lunghezza (5.103 mm) per due di larghezza (2.135 con gli specchietti elettronici) e un'altezza che arriva a 1.630 mm.

Loading...
Lotus Eletre: tutte le immagini del suv 100% elettrico

Lotus Eletre: tutte le immagini del suv 100% elettrico

Photogallery15 foto

Visualizza

Piattaforma esclusiva Lotus

La piattaforma è l'inedita architettura Electric Premium Platform, esclusiva Lotus, che prevede due motori elettrici, uno per asse, per una potenza complessiva di 600 cv nella versione base, con tecnologia a 800 V e un caricatore da 350 kW che permette, in soli 20 minuti, di raggiungere un'autonomia di 400 km. Facendo invece “il pieno” alla batteria da oltre 100 kWh l'autonomia totale arriva a ben 600 km (ciclo WLTP) e, inoltre, è possibile utilizzare colonnine di ricarica AC da 22 kW. Lotus ha già annunciato che il suv sarà disponibile anche in altre due versioni ancora più potenti arrivando fino a 700 cv. Le prestazioni sono da Hyper-suv: la velocità massima supera i 260 km/h e per accelerare da 0 a 100 km/h sono necessari meno di 3 secondi.

Interni hi-tech

Gli interni stupiscono per tecnologia, raffinatezza e il design originale: pochi i tasti fisici e un cruscotto caratterizzato da due display simmetrici alti appena tre centimetri che lasciano spazio al centro per lo schermo touch Oled da ben 15 pollici ad inclinazione variabile. Nonostante le dimensioni, e anche grazie all'head up display (di serie), lo spazio sul cruscotto super affusolato è sufficiente a fornire le informazioni relative alla guida e alla selezione musicale. I sedili sono composti da un tessuto più leggero del 50% rispetto alla pelle tradizionale mentre le coperture interne sfruttano materiali premium. Gli specchietti possono essere sostituiti da un sistema di camere visualizzabili da display integrati nei vetri anteriori, mentre un'app per smartphone permette ai proprietari di accedere ai registri di guida, conoscere lo stato del veicolo e della sua carica, e attivare altre funzioni da remoto.

Un impianto da audiofili

Per il sistema audio Lotus si è affidata al prestigioso marchio britannico KEF: l'impianto ha una potenza di ben 1.380 watt con 15 altoparlanti, di cui alcuni a vista, e tecnologia Uni-Q con audio surround. La soluzione Uni-Q rinuncia a tweeter e altoparlanti separati, combinandoli in un'unica unità ottimizzata acusticamente in grado di coprire l'intero spettro sonoro delle frequenze. I più esigenti possono addirittura eseguire l'upgrade alla versione Reference, un sistema a 23 altoparlanti da 2.160 watt con tecnologia audio surround Uni-Q e 3D. KEF Reference utilizza un innovativo design degli altoparlanti che utilizza due driver con doppia cancellazione della forza, con bobine vocali disposte concentricamente e sovrapposte, consentendo prestazioni di alto livello e una netta riduzione delle dimensioni degli speaker.

Una storia che guarda al futuro

Lotus può vantare 74 anni di storia e di vicende da raccontare ne ha davvero parecchie: dai successi in motorsport, allo stile inconfondibile delle proprie hypercar fatto di linee filanti e baricentro bassissimo, fino alla nuova gamma Lyfestyle, di cui la Eletre è la prima rappresentate, che vuole proiettare l'azienda verso il futuro. Oggi è parte del Gruppo cinese Geely e lo sguardo è puntato verso il 2028, anno in cui la Casa britannica festeggerà 80 anni dalla fondazione da parte dell'ingegnere britannico Colin Chapman: l'obiettivo è di vendere 100.000 auto all'anno a livello globale, ed ecco spiegato il perché del ricorso a motorizzazioni full electric e l'esplorazione di nuovi segmenti di mercato come quello dei suv. I piani di crescita in Europa sono oggi guidati da Amsterdam, ma già dal prossimo anno è prevista l'apertura di una sede italiana che accompagnerà la Casa nel lancio di altri tre modelli della gamma Lifestyle che vedranno la luce nei prossimi quattro anni.

Eletre, nel frattempo, è visibile negli showroom e negli Experience Center Lotus e sarà acquistabile anche online. Ad oggi, è già possibile prenotarla sulla pagina dedicata con un anticipo di 2.500 euro (consegna genericamente nel 2023) ma il prezzo finale verrà annunciato solo nell'ultima settimana di ottobre.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti