Da Calvosa a Crisostomo, i volti nuovi delle partecipate

4/9Politica Economica

Lucia Calvosa, l'avvocato nipote di un magistrato ucciso dai terroristi

default onloading pic
(IMAGOECONOMICA)

Avvocato e professore universitario di diritto commerciale a Pisa, Lucia Calvosa ha una storia familiare segnata da una tragedia, l'uccisione di uno zio magistrato quando aveva 17 anni. Fedele Calvosa era il procuratore della Repubblica a Frosinone, fu ucciso l'8 novembre 1978 dalle Formazioni Comuniste Combattenti, terroristi di sinistra. Chi l'ha vista all'opera nei cda la descrive come indipendente capace di assumere posizioni critiche ma che, come molti avvocati, nelle situazioni più critiche prediligerebbe la mediazione anziché l'affondo finale. La Banca d'Italia la fece nominare presidente della Cassa di risparmio di San Miniato nel 2008. La banca aveva dei problemi e nell'incarico, durato fino al 2011, Calvosa ha subìto attacchi personali, le fu distrutta la macchina. È stata consigliere di amministrazione di Telecom Italia dal 2011 al 2018. È stata nel cda di Banca Mps, dall'aprile 2015 al dicembre 2017, eletta nella lista dei soci di maggioranza tra cui la Fondazione Mps. Da novembre 2014 è nel cda della società editoriale del Fatto Quotidiano (Seif). (Gianni Dragoni)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti