Asia e Oceania

Lucius, il manga testimonial della cucina italiana in Giappone

di Stefano Carrer

3' di lettura


E' scattata in tutto il mondo la “Settimana della Cucina Italiana” (20-26 novembre), giunta alla seconda edizione: il sistema-Italia si mobilita per promuovere l'intero settore agroalimentare, con una programmazione ancora piu' ricca rispetto all'anno scorso (in cui si erano registrati 1.395 eventi in 108 Paesi) e specificamente estesa al settore del vino. E' un impegno al quale sono chiamate tutte le nostre istituzioni all'estero, che stimolano il coinvolgimento del settore privato per cercare di rendere piu' efficace l'attivita' promozionale di un comparto tanto importante per l'economia italiana.

Lucius, il manga testimonial della cucina italiana in Giappone

Uno dei Paesi che fa da “benchmark” e' sicuramente il Giappone, dove il contesto locale e' tra i più ricettivi e la cosiddetta “azione di sistema” sa funzionare. Le iniziative in calendario sono una quarantina e vanno ben al di la' di presentazioni o di cartellonistica presso i punti di ristorazione: se 120 ristoranti offrono menu' speciali, si fanno anche molti incontri business-to-business, vengono organizzati seminari sulla dieta mediterranea e sulle indicazioni geografiche tipiche, ci sono lezioni di cucina e degustazioni con il coinvolgimento di chef famosi (come Enrico Cerea), sono stati fatti accordi con la grande distribuzione, ai tour operator vengono illustrati nuovi itinerari enogastronomici, intervengono numerosi consorzi di tutela e lo stesso Istituto italiano di cultura ospita eventi a tema, compresa una mostra storica sulla “cucina futurista” e la pubblicizzazione di nuovi libri in giapponese sulla cucina italiana.
“Ci siano mossi su tre direttrici principali - spiega l'ambasciatore Giorgio Starace - Anzitutto, mobilitare i ristoratori, che qui sono una grande potenza e stanno crescendo ulteriormente: ci siano quindi alleati con l'associazione degli chef giapponesi di cucina italiana di qualità, che conta su oltre 400 soci. In secondo luogo, valorizzare i prodotti attraverso intese mirate con la grande distribuzione: in 45 supermercati AEON e 2 supermercato COSTCO dedicano spazi specifici e ‘cooking stations' al made in Italy . Infine, la nostra strategia di comunicazione prevede il coinvolgimento di opinion makers e bloggers, cosi' come il rilascio di mappe interattive e di simbologie che crediamo accattivanti per attirare l'interesse del pubblico più vasto”.
Un esempio: il simbolo della settimana italiana - cosi' come della manifestazione “3000 anni di vino italiano” che e' in corso e dura quasi due mesi con 70 eventi - e' un personaggio-manga che richiama Lucius, l'antico romano protagonista della fortunatissima serie “Thermae Romae” di Mari Yamazaki, da cui sono stati tratti due film di successo. Le prospettive dell'agroalimentare in Giappone sono incoraggianti anche in vista dell'accordo di libero scambio tra Unione Europea e Giappone, raggiunto in linea di principio a luglio e che dovrebbe essere firmato agli inizi del prossimo anno. Nel frattempo, alcuni dossier bilaterali sono stati sbloccati (dalla carne bovina alla bresaola), mentre alcuni prodotti tipici italiani anticipano i contenuti del futuro free trade agreement (ad esempio, il prosciutto di Parma e' stato il primo in assoluto a ottenere la tutela IG secondo il diritto interno giapponese). Nel corso di un recente evento organizzato dal Gambero Rosso a Tokyo, e' stato evidenziato che la metropoli giapponesi - oltre a ospitare alcuni ristoranti di eccellenza gestiti da italiani - offre il piu' alto livello di interpretazione della cucina italiana da parte di chef stranieri, tanto che sta emergendo un inedito turismo gastronomico: italiani che vengono in Giappone anche per sperimentare la cucina nazionale a dodici ore di volo dall'origine. A Tokyo si chiudera' domenica con un “Amatriciana Day” in favore delle popolazioni laziali colpite dal terremoto. Ma le promozioni del vino continueranno fino a dicembre.

Loading...
Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti