ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùSul listino di francoforte

Lufthansa giù in Borsa. La concorrenza low-cost fa tagliare le stime 2019

di Andrea Fontana


default onloading pic

2' di lettura

Le azioni Deutsche Lufthansa cadono di oltre il 12% alla Borsa di Francoforte dopo che l'azienda, in una nota diffusa ieri, ha rivisto le prospettive dei risultati 2019 e deciso un accantonamento contabile di 340 milioni di euro a causa di un rischio di carattere fiscale. Le quotazioni sono in area 15,48 euro, cioè ai minimi da aprile 2017.

Troppa pressione sui prezzi nei voli a corto raggio
La revisione delle stime sull'esercizio in corso è spiegata dalla società con la discesa dei prezzi in Europa dovuta a un mercato con offerta eccessiva e politiche aggressive da parte dei vettori low cost che stanno impattando negativamente sui rendimenti realizzabili in particolare sul corto raggio. Il segmento del "Network Airlines" (Lufthansa, Swiss Air e Austrian Airlines) dovrebbe raggiungere un margine ebit rettificato tra il 7% e il 9% (7,5%-9,5% precedente), mentre per Eurowings la stima è di -4%/-6% (in precedenza era previsto un risultato a break even). A livello di gruppo, con i ricavi ora attesi da una crescita percentuale «a una cifra bassa» (low single digit), l'ebit margin rettificato - cioè il rapporto tra l'utile operativo e i ricavi rettificato per le voci straordinarie - è stimato in una forchetta del 5,5-6,5% e quindi l'ebit rettificato viene indicato tra 2 e 2,4 miliardi a fine anno.

Utile operativo ora atteso tra 2-2,4mld. Analisti stimavano 2,7 mld
In precedenza, segnalano gli analisti di Credit Suisse, tale risultato era stimato tra il 6,5% e l'8% e in termini assoluti il consensus era di 2,7 miliardi. Lo stesso broker segnala con sorpresa l'inversione completa delle indicazioni arrivate dalla società sul tema dei prezzi che solo a fine aprile erano stimati in incremento nel II trimestre e aggiunge che l'abbassamento dei profitti attesi, unita alla questione fiscale, fa ritenere improbabile un free cash flow positivo nel 2019. Per gli analisti di Ubs, l'annuncio sui conti probabilmente avrà un impatto tale da mettere quasi in secondo piano l'appuntamento atteso per il 24 giugno con il Capital Market Day di Lufhtansa.

(Il Sole 24 Ore Radiocor)

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...