ServizioContenuto basato su fatti, osservati e verificati dal reporter in modo diretto o riportati da fonti verificate e attendibili.Scopri di piùPolitica

Di Maio a Salvini: sei complice delle ingerenze russe. M5S, Conte capolista in 4 regioni

Il leader della Lega: non vado in Russia da anni e non ho contatti. Il M5s ha reso noto l’esito delle Parlamentarie e pubblicato la lista dei candidati nei collegi plurinominali della Camera e del Senato. L’annuncio sul blog dei Cinque Stelle nel quale si precisa che il leader Giuseppe Conte si riserva la valutazione, sentito il Garante, di compatibilità con i valori e le politiche del Movimento 5 Stelle. Conte capolista in 4 regioni per la Camera

(ANSA)
  • Di Maio a Meloni: rinegoziare Pnrr? Mondo ci guarda

    «Draghi rassicurava con il suo nome e cognome a livello internazionale, Giorgia Meloni deve fare video in quattro lingue. All’estero, da tutto il mondo stanno guardando questa campagna elettorale perchè Meloni ha proposto di rinegoziare il Pnrr. Se oggi si sveglia una persona e dice ’voglio riaprire il Pnrr’ apre un problema di credibilità. Diranno è la solita Italia...». Lo dice il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, leader di Impegno Civico, a Controcorrente su Rete4.

  • Di Maio: oggi nuovo ricatto Russia, serve tetto

    « Poi la Russia in questo momento non è qualcosa di lontano, significa energia. Quando la Russia minaccia di chiudere i rubinetti del gas il prezzo sale. È successo anche oggi: Gazprom ha annunciato un altro blocco, che è un ricatto politico della Russia, e ci troviamo con 250 euro al megawattora». Dobbiamo fare il tetto massimo al prezzo del gas». Lo dice il ministro degli Esteri Luigi Di Maio, leader di Impegno Civico, a Controcorrente su Rete4. Di Maio ribadisce la timidezza della destra e di Conte» sul tetto al prezzo del gas, che - spiega - “significa” anche “dare meno soldi a Putin per finanziare la guerra».

    LUIGI DI MAIO POLITICO CONFERENZA STAMPA IMPEGNO CIVICO TERRITORI AL CENTRO DELL'AGENDA ELETTORALE

  • Lega, Romeo e Centinaio candidati all’uninominale al Senato in Lombardia

    Nessuna new entry: nei collegi uninominali in Lombardia la Lega schiera parlamentari uscenti e big del partito. Alla Camera c’è Laura Ravetto, ex sottosegretario che è passata al partito da Forza Italia nel 2020, il vicesegretario Andrea Crippa, l’ex sottosegretario Stefano Candiani (che così passa dal Senato a Montecitorio), l’ex viceministro Nicola Molteni, il ministro dello Sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, la deputata bergamasca Rebecca Frassini, l’ex assessore lombardo e ora deputata Simona Bordonali, la cremonese Silvana Comaroli e il mantovano Andrea Dara. Al Senato nel collegio di Varese corre il capogruppo del Carroccio al Senato Massimiliano Romeo (non nella sua Monza dove per la coalizione si candida Silvio Berlusconi), la senatrice uscente Maria Cristina Cantù a Milano, Gian Marco Centinaio a Pavia. A Bergamo toccherà a Daisy Pirovano, mentre a Brescia Stefano Borghesi.

  • Lega, uninominali Camera: Molinari in Piemonte, Rixi in Liguria

    I candidati della Lega all’uninominale alla Camera in Piemonte sono: Elena Maccanti, Alessandro Vigna, Alberto Luigi Gusmeroli, Riccardo Molinari. Edoardo Rixi invece in Liguria. Lo fa sapere la Lega

  • Lega: Bongiorno e Durigon candidati in uninominale Lazio

    Giulia Bongiorno e Claudio Durigon saranno candidati all’uninominale del Lazio per il Senato, rispettivamente a Roma Est e Viterbo. E’ quanto si legge sulle liste rese note dalla Lega.

  • Nelle Marche Italia Viva e Azione si dividono collegi

    Collegi uninominali equamente distribuiti da Azione e Italia Viva nelle Marche, mentre è ancora in via di definizione il listino plurinominale. Per la Camera nel collegio di Pesaro correrà l’ex consigliere regionale Federico Talè (Italia Viva), in quello di Ancona Francesca Cantarini, segretario comunale di Azione, in quello di Macerata il sindaco di Appignano Mariano Calamita (Azione), in quello di Fermo-Ascoli Piceno la renziana Maria Stella Origlia. Per il Senato Azione schiera l’avvocato pesarese Elena Fabbri nel collegio Marche nord, Italia Viva il coordinatore regionale (e già capogruppo Pd in Consiglio regionale) Fabio Urbinati in quello Marche Sud.

  • Crisanti: Renzi vaga ancora nell’ignoranza su pandemia in Italia

    «Ricordo a Renzi le telefonate e i messaggi che mi ha fatto, quando smarrito durante la prima ondata Covid, cercava di capire cosa stesse accadendo. Purtroppo nel frattempo vaga ancora nell’ignoranza di quello che è accaduto in Italia durante la pandemia»+. Il virologo Andrea Crisanti risponde così via Twitter al leader di Italia Viva che aveva usato parole critiche nei suoi confronti dopo la candidatura con il Pd nella circoscrizione Europa al Senato.

    Andrea Crisanti posa per una foto. Milano 5 Novembre 2021. ANSA / MATTEO BAZZI

  • Salvini lascia via Bellerio: tutto alla grande

    Il leader della Lega Matteo Salvini ha appena lasciato la sede del partito in via Bellerio a Milano: «Tutto alla grande», ha esclamato Salvini dal finestrino della sua auto rivolgendosi ai cronisti. Poco prima di lui era andato via anche il ministro per lo Sviluppo Economico Giancarlo Giorgetti

  • Verso slittamento data Leopolda

    I vertici di Iv stanno valutando la possibilità di far slittare la Leopolda, l’appuntamento dei renziani che ogni anno viene organizzato a Firenze e che per il 2022 è in programma dal primo al 3 settembre. In base a quanto si apprende, la manifestazione potrebbe essere rimandata a dopo il voto. Da parte di Iv “nessuna conferma”. Matteo Renzi parla domani, viene spiegato “peraltro, a Firenze” .

  • Alle 18 riunione centrodestra su candidature

  • Scontro Letta-Meloni. lui: “follie”, lei: “discrediti Italia”

    «I patrioti difendono sempre l’Italia, la sinistra va in giro a screditare la nazione per difendere il proprio tornaconto». Attacco al vetriolo di Giorgia Meloni ad Enrico Letta.«Utilizza la sua intervista alla Cnn non per parlare bene della sua patria ma per lanciare allarmi e menzogne su Fdi dicendo che in caso di vittoria del centrodestra sarà la catastrofe in Italia e in Europa», affonda la leader Fdi. E il leader dem: «Mi accusa di screditare l’Italia perché espongo le scelte di Fdi in Ue?Obbligo di fideiussione per gli stranieri, blocco navale fuori dai nostri confini,Pnrr da rinegoziare.Tre follie per chi ci guarda da fuori».

  • Urso: carnevalata Medvedev, pericoloso quello che non appare

    Quella di Dmitri Medvedev è stata una “carnevalata”: lo ha detto il presidente del Copasir e senatore di Fratelli d’Italia Adolfo Urso intervenendo a Sky, sottolineando che «è più pericoloso quello che non appare. Le dichiarazioni di Medvedv valgono quelle valgono, è diventato un personaggio grottesco. Mentre l’ingerenza straniera russa, e non solo» avviene in diversi modi: «la Russia ha dimostrato di poterlo fare, durante le campagne elettorali. Per esempio in Germania il tentativo di ingerenza è avvenuta attraverso l’esfiltrazione di dati sensibili di parlamentari»

  • Conte: da taglio Iva a Superbonus economia, pronti a confronto

    «Il M5S propone alcune misure di immediato impatto, su cui siamo pronti a confrontarci con tutte le forze politiche: un aiuto vero, tangibile, a chi vive e lavora sull’orlo del baratro - anche valutando uno scostamento di bilancio; taglio netto dell’Iva sui beni di prima necessità; stabilizzazione della cedibilità dei crediti d’imposta come sistema per favorire investimenti a costo zero di cittadini e imprese, dando vita a un ’Superbonus economia’ che premi investimenti virtuosi, soprattutto green, in grado calmierare futuri aumenti dei prezzi dell’energia». Così Giuseppe Conte, su Facebook.

    Il leader del M5s Giuseppe Conte, arriva al Senato per seguire l'intervento del premier Mario Draghi, Roma, 20 luglio 2022. ANSA/ALESSANDRO DI MEO

  • Fi alla stretta finale su liste, Berlusconi in Sardegna fa screening

    Corsa contro il tempo in Forza Italia per chiudere sulle liste elettorali. In Sardegna, raccontano fonti azzurre, Silvio Berlusconi sta facendo un approfondito screening dei collegi, a cominciare da quelli uninominali, tenendo conto dell’incrocio uomo-donna nel rispetto della parità di genere. L’ex premier è in stretto contatto con il numero due di Fi, Antonio Tajani, i capigruppo Paolo Barelli e Annamaria Bernini e Licia Ronzulli, che lavorano al delicato dossier dei nomi.

  • Di Maio a Salvini: sei complice delle ingerenze russe

    «È stato Putin a dirti che non ci saranno influenze russe sulle nostre elezioni? I tuoi contatti con la Russia sono evidenti. Penso a quando volevi farti pagare il viaggio a Mosca in rubli dall’ambasciata russa, oppure a quando i tuoi uomini avevano contatti con esponenti russi, come letto nei giorni scorsi in un’inchiesta de La Stampa, discutendo delle possibili dimissioni dei ministri leghisti. Il rischio c’è e le continue ingerenze nella politica italiana di esponenti russi lo confermano. La tua timidezza nel prendere le distanze dalle gravi minacce di esponenti russi ti rende complice di queste ingerenze». Così Di Maio a Salvini

  • Renzi: Letta è mister Iva, ultimo premier ad averla aumentata


    «Letta è mister Iva, l’ultimo presidente del Consiglio che l’ha aumentata, dal 21 al 22%». Lo ha detto il leader di Italia Viva Matteo Renzi, ospite della trasmissione L’aria che tira su La7, parlando del segretario del Pd Enrico Letta.

    Matteo Renzi, Milano, 30 Maggio 2022.ANSA/MATTEO CORNER


  • Al Csm nessuna richiesta aspettativa magistrati

    Al momento nessuna richiesta di aspettativa è arrivata al Csm in vista delle elezioni. Si tratta di un passaggio fondamentale per la candidatura nelle liste, che si chiudono domenica. E il plenum del Csm era stato convocato in via straordinaria oggi proprio per esaminare le eventuali richieste. Dopo il lungo dibattito sulle porte girevole tra politica e magistratura, si profila dunque una tornata elettorale senza toghe in servizio in competizione.

  • Salvini: non vado in Russia da anni e non ho contatti

    «Non vado in Russia da anni e non ho contatti con politici russi da anni. Mi occupo di Italia. Spero che la sinistra non passi 30 giorni a parlare di altro, di marziani o di insulti». Così il leader della Lega Matteo Salvini prima di donare il sangue a Milano. «Al governo - ha aggiunto - ben prima di me qualcuno che ha fatto affari e accordi commerciali con la Russia c’è e penso proprio alla sinistra». Invece, ha concluso Salvini incalzato dai cronisti sui rapporti con Mosca, «io non ho mai stretto accordi economici di nessun tipo con nessuno».

    Il leader della Lega, Matteo Salvini, visita il parco canile di Milano, 08 agosto 2022. ANSA / MOURAD BALTI TOUATI

  • Salvini: candidature Senato chiuse, 56% donne

    «Chiuse le candidature della Lega negli uninominali del Senato: le donne sono il 56%. Gli altri promettono e litigano, la Lega fa i fatti”: lo scrive su Twitter il segretario della Lega Matteo Salvini, che si trova nella sede del partito in via Bellerio a Milano.

  • Salvini: per flat tax soldi ci sono, costa come reddito

    «Stiamo preparando una proposta concreta e definitiva di flat tax, di taglio delle tasse. Oggi una tassa al 15% aiuta già 2 milioni di lavoratrici e lavoratori con partita Iva, il progetto della Lega è di estendere questa tassa al 15% ad altri lavoratori autonomi e nei prossimi mesi anche ai lavoratori dipendenti, ai pensionati e alle famiglie. Il costo è sostanzialmente identico a quello del reddito di cittadinanza»: lo ha spiegato il leader della Lega Matteo Salvini durante un punto stampa a Milano.

  • Letta: mio obiettivo Pd primo tra voto giovani

    «Il nostro obiettivo è riportare il Pd al centro dell’attenzione giovanile e a essere primo patito votato dai giovani. Per me è uno degli obiettivi principali. Anche se vincessimo le elezioni e arrivassimo dietro nel voto dei giovani non sarei soddisfatto, perché vogliamo tornare primi tra i giovani. Vogliamo farlo non in modo paternalistico ma con i giovani stessi che sono protagonisti di questo lavoro». Così il segretario del Pd, Enrico Letta, presentando i candidati e le azioni proposte dai dem nell’ambito del piano Giovani del governo.

    Enrico Letta, durante la conferenza stampa di presentazione dei candidati ed delle azioni del piano giovani del governo. Roma 19 agosto 2022 ANSA/MASSIMO PERCOSSI

  • Salvini, oggi chiudiamo liste, io correrò a Milano

    «Dono il sangue, vado in ufficio e oggi chiudiamo le liste. E penso che saranno delle belle liste. È riconfermata tutta la squadra della Lega di governo, mentre vedo che a sinistra ci sono polemiche che vanno avanti da giorni. Fra i nuovi innesti ci saranno diversi sindaci. E poi sono orgoglioso di alcuni sì della società civile. Ci sono sindaci e amministratori locali che, se hanno gestito bene le loro comunità, possono fare altrettanto bene i parlamentari. Io penso che con oggi avremo chiuso tutte le liste in tutta Italia». Così il leader della Lega, Matteo Salvini, parlando con i cronisti a Milano prima di donare il sangue nella sede Avis. «Io - ha aggiunto - sarò orgogliosamente candidato nella mia Milano. Mi chiedono di candidarmi anche in altre Regioni, dalla Calabria, alla Puglia, alla Sicilia, alla Calabria, al Lazio. Non posso essere ovunque. Ne sceglierò alcune e poi fra 37 giorni finalmente scelgono gli italiani. Poi penso che per cinque anni ci sia un Parlamento rinnovato e stabile e un governo rinnovato e stabile», ha concluso Salvini.

  • Meloni: serve blocco navale, missione in accordo con Ue

    «Fratelli d’Italia propone il blocco navale perché, come abbiamo spiegato mille volte, si tratta una missione europea in accordo con gli Stati del Nord Africa per fermare, insieme a loro, la tratta di esseri umani e istituire in territorio africano hotspot gestiti insieme all’Unione europea, dove vagliare le richieste di asilo e distinguere chi ha diritto alla protezione internazionale da chi quel diritto non lo ha». Lo afferma la leader FdI Giorgia Meloni in un video elettorale pubblicato su Facebook dal titolo “Pronti a difendere i confini dell’Italia”.

    Un manifesto elettorale di Giorgia Meloni per elezioni politiche di settembre, Torino, 03 agosto 2022. ANSA/TINO ROMANO

  • Berlusconi: introdurremo la separazione delle carriere

    «Oggi parliamo ancora di giustizia: un processo è davvero giusto se chi giudica è davvero equidistante fra chi accusa e chi si difende. Se il giudice e il pubblico ministero hanno l’ufficio uno accanto all’altro, se sono addirittura colleghi e amici, allora il giudice non può certo essere neutrale. Per questo quando saremo al governo introdurremo la separazione delle carriere. Perché - come avviene in molti altri paesi - nei processi si devono confrontare l’avvocato dell’accusa e l’avvocato della difesa, con pari diritti e con gli stessi strumenti. E nessuno dei due dev’essere un amico, un collega di chi giudica». Lo afferma Silvio Berlusconi, leader di FI, nella sua video-pillola quotidiana in vista delle elezioni del 25 settembre.

  • Berlusconi: sovranismo idea stupida, stupido chi ci crede


    «Confermo: il sovranismo è una bufala da mettere da parte, un’idea stupida e stupidi sono quelli che ci credono». Intervistato sul Foglio dal direttore Claudio Cerasa, l’ex presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi,risponde così a una domanda. Nel 2019, ricorda Cerasa a Berlusconi, lei disse: «Il sovranismo è una bufala da mettere da parte, è un’idea stupida e stupidi sono quelli che ci credono. L’Europa nazionalista e sovranista ha provocato due guerre mondiali e decine di milioni di morti. Vogliamo tornare indietro? No. Con il sovranismo faremo la fine della Le Pen in Francia, che ha tanti voti ma non può governare». Lo ridirebbe? «Non ho alcuna difficoltà a ripeterlo. Il nostro centro-destra non ha nulla a che vedere con le componenti di estrema destra che esistono in altri paesi, mentre in Italia sono fortunatamente ininfluenti perché esiste una grande destra democratica. La nostra presenza - lo ripeto - è garanzia della vocazione democratica, europeista e atlantica della coalizione. Se così non fosse non potremmo farne parte».

  • Di Maio: Mosca ci ricatta e la destra tace, rischio per Italia

    «Quella destra che oggi tace sulle parole di Medvedev mette a rischio la sicurezza nazionale». Così il ministro degli Esteri Luigi Di Maio in un’intervista a La Stampa. Fondatore di Impegno civico, candidato alle prossime elezioni in coalizione con il Pd, è convinto che il messaggio dell’ex presidente russo sia «un ricatto inaccettabile. Ricordiamoci che questi signori minacciano l’Europa di interrompere completamente le forniture di gas. Siamo fuori da qualsiasi regola della democrazia. E sa cos’è spaventoso? Il silenzio di molti leader politici italiani».

  • Berlusconi: su fiamma in simbolo Fdi dibattito irrilevante

    La questione della fiamma nel simbolo di Fratelli d'Italia «francamente mi sembra il più irrilevante dei dibattiti». Lo afferma Silvio Berlusconi in un'intervista a Il Foglio.

  • Conte capolista in 4 regioni per la Camera


    Giuseppe Conte si candida capolista in 4 regioni e 5 collegi per Montecitorio: Lombardia 1 (in 2 collegi), Campania 1 (primo collegio), Puglia 1 e Sicilia 1 (primo collegio). E’ quanto si legge nelle liste dei candidati del Movimento 5 Stelle nei collegi plurinominali della Camera dei Deputati pubblicate questa notte sul sito del Movimento.

  • M5s pubblica lista candidati e Parlamentarie

    Il M5s ha reso noto l’esito delle Parlamentarie e pubblicato la lista dei candidati nei collegi plurinominali della Camera e del Senato. L’annuncio sul blog del Movimento nel quale si precisa che Giuseppe Conte si riserva la valutazione, sentito il Garante, di compatibilità con i valori e le politiche del Movimento 5 Stelle, esprimendo parere vincolante e insindacabile, in qualunque fase dell’iter fino alla scadenza del termine per il deposito delle liste elettorali. Il presidente, inoltre, si riserva di individuare i nominativi mancanti per il completamento delle liste, ove necessario.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti