la «ratifica»

M5S, ecco i sei facilitatori scelti da Di Maio: al coordinamento c'è Sabatini, fedelissima di Casaleggio

In squadra anche Taverna, Toninelli e l'europarlamentare Corrao, tra i due pentastellati che hanno votato contro Ursula von der Leyen. Alla comunicazione indicato Carelli

di Manuela Perrone

Di Maio: carcere a evasori in dl fiscale, per noi imprescindibile

2' di lettura

La giostra della nuova “segreteria” del M5S parte dai sei referenti per le funzioni organizzative scelti direttamente dal capo politico Luigi Di Maio, cui si affiancheranno i dodici responsabili dei temi, dall'economia all'innovazione, che invece saranno scelti dagli iscritti sulla piattaforma Rousseau.

Nel team Toninelli e Taverna
Nella rosa di sei, che il voto online è chiamato soltanto a ratificare, Di Maio “recupera” l'ex ministro alle Infrastrutture, Danilo Toninelli, per le campagne elettorali. Ma anche la pasionaria Paola Taverna, recentemente spesso critica con la gestione dimaiana e ora assegnata all'attivismo locale.

Loading...

Pesante la “quota Casaleggio”
Pesante la “quota Casaleggio”. La fedelissima Enrica Sabatini, una dei quattro soci dell'associazione Rousseau presieduta dal figlio del cofondatore del M5S, è chiamata al “coordinamento e agli affari interni”, ruolo cruciale che a questo punto diventa squisitamente politico. Vicina a Davide Casaleggio anche la senatrice Barbara Floridia, responsabile e-learning di Rousseau e adesso della formazione e del personale del partito.

Carelli alla comunicazione
Per la delicata casella della comunicazione, che da sempre infiamma il dibattito tra i parlamentari, è stato indicato il deputato Emilio Carelli, ex direttore di Sky Tg 24. Per il supporto agli enti locali amministrati dal M5S entra Ignazio Corrao, europarlamentare tra i più insofferenti negli ultimi tempi, che ha appena votato contro la ratifica della nuova Commissione Ue guidata da Ursula von der Leyen. Al grido: «O si torna a fare il Movimento o si muore». Un segnale anche questo.

I referenti per temi
Sul blog delle Stelle sono annunciate anche le squadre uniche che concorrono per le caselle agricoltura (Luciano Cadeddu facilitatore), innovazione (Luca Carabetta), esteri e Ue (Iolanda Di Stasio), sicurezza e difesa (Luca Frisone) e ambiente (Giampiero Trizzino). Sarà invece gara su Rousseau tra Raphael Raduzzi e Vincenzo Presutto per l'economia, tra Michele Gubitosa e Giovanni Currò per le imprese, tra Andrea Cioffi e Agostino Santillo alle infrastrutture, tra Alessandro Melicchio, Dino Giarrusso e Bianca Laura Granato per scuola e cultura, tra Valeria Ciarambino, Angela Ianaro e Giuseppe Lippi per la sanità.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti