Luigi Di Maio: «Escluso dal Movimento 5 Stelle»

M5S, Salvatore Caiata sapeva dell’inchiesta da un anno. Il post: «Sono innocente, mi autosospendo»

di Ivan Cimmarusti

2' di lettura

Nuova incrinatura per le liste elettorali del Movimento 5 Stelle. Il presidente del Potenza Calcio, Salvatore Caiata, candidato pentastellato al collegio uninominale per la Camera di Potenza-Lauria, in Basilicata, risulta indagato per riciclaggio a Siena. «Mi autosospendo» dice con un post su Facebook. Luigi Di Maio precisa che «per le nostre regole omettere un’informazione del genere giustifica l’esclusione dal Movimento 5 Stelle». «Il mio assistito ha ricevuto, agli inizi del 2017, una richiesta di proroga indagini» ha detto l’avvocato Enrico De Martino, che non esclude una imminente richiesta di archiviazione.

Il nodo della proroga indagini
Il riferimento del legale all’avviso di proroga delle indagini preliminari non è di poco conto. Gli uffici giudiziari, infatti, ogni sei mesi devono notificare agli indagati un avviso di proroga qualora siano compiute attività investigative. Stando al difensore di Caiata, l’ultimo avviso risale «agli inizi del 2017», dunque è trascorso un anno senza che la Procura di Siena abbia compiuto notifiche. Da ciò ne discende che l’inchiesta è sostanzialmente compiuta e che a breve si potrebbero conoscere gli effettivi esiti.

Loading...

Ipotesi di riciclaggio in bar e ristoranti
L’inchiesta riguarda presunti passaggi di fondi per compiere acquisti di bar e ristoranti. Il presidente del Potenza è coinvolto assieme a Cataldo Staffieri, responsabile de “La Cascina” per la Toscana e l’Umbria. I due avrebbero di fatto gestito la compravendita di attività commerciali, utilizzando capitali traghettati in modo dubbio anche su conti correnti esteri. Caita spiega che «la notizia relativa alla vendita del ristorante “il Campo” alla cooperativa “La Cascina” è falsa, perché ancora oggi quel ristorante è di mia proprieta». Un capitolo dell’indagine riguarda anche l’imprenditore kazako Igor Bidilo, tra i proprietari della Sielna srl, società che gestisce proprio una rete di ristoranti, bar, pizzerie e gelaterie.

«Mi autosospendo»
«Per me stamattina non è stato un buon risveglio, perché mi sono trovato coinvolto in questo ciclone mediatico che mi lascia sbalordito, triste, dispiaciuto, furibondo, con chi senza pietà e senza sapere distrugge la vita di una persona che si è sempre comportata per bene. Sono totalmente convinto della mia buona volontà, della mia buona fede e della mia innocenza ma non voglio che il Movimento 5 Stelle abbia alcun danno da questa vicenda perché nulla c'entra. Per questo metto totalmente a disposizione tutta la documentazione che possa servire per chiarire questo attacco che mi viene rivolto e mi autosospendo dal Movimento». Lo annuncia in un post su Facebook il candidato M5S Salvatore Caiata.

La scelta di Di Maio
Caiata, 46 anni, è noto a Siena per essere il titolare di diverse attività e locali molto frequentati da turisti. La sua candidatura alla Camera è stata ufficializzata lo scorso 29 gennaio dal capo politico pentastellato, Luigi Di Maio, nella conferenza di presentazione della squadra dei candidati M5S da lui personalmente selezionata.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti