art basel miami

Ma la banana di Cattelan mangiata da Datuna era assicurata?

La banana di Maurizio Cattelan mangiata da David Datuna non è la prima opera dell’artista veneto a “sparire”: “America”, il water d’oro del 2016, è stato rubato a settembre nel Regno Unito. Ed è diventato lo spunto per la campagna di Oliviero Toscani e dello stesso Cattelan per il lancio di Arte Generali, assicurazioni per le opere

Ma la banana era assicurata?

2' di lettura

La banana attaccata al muro con lo scotch, “Comedian” valeva 120mila dollari: l’opera di Maurizio Cattelan dopo anni di assenza dalla fiera Art Basel Miami non c’è più perché l’ha mangiata David Datuna, artista “affamato”. Non è la prima volta che un lavoro di Cattelan scompare. Il 14 settembre scorso una banda di ladri ha “sradicato” il water d’oro funzionante esposto per una retrospettiva al Blenheim Palace di Woodstock nel Regno Unito. Ci sono stati arresti, ma il water ancora non è stato ritrovato.

Il furto è stato lo spunto da cui sono partiti Oliviero Toscani e lo stesso Maurizio Cattelan per la campagna di lancio di Generali Arte, la nuova offerta assicurativa dedicata ai collezionisti d’arte. Generali prevede che il valore globale delle opere d’arte aumenti di oltre il 20% tra ora e il 2022. E stima che il mercato assicurativo del settore registrerà̀ una crescita media annua del 6% fino a 2,3 miliardi di dollari di premi lordi nel 2022.

Loading...

La campagna pubblicitaria che vede protagonista un Cattelan nudo che saltella tra water d’oro e dita medie è stata lanciata a metà novembre. L’artista ha commentato così il suo coinvolgimento: «La campagna del marchio Arte Generali mette a confronto il rischio per i collezionisti d’arte di essere derubati delle loro opere con il furto metaforico che ogni artista commette. La mia intera carriera si è̀basata sull’inesistenza dell’originalità̀ – in altre parole, sull’abilità̀ di inventare aggiungendo qualcosa a qualcosa che è̀già̀stato inventato, o ancora sull’abilità di generare emozioni inattese stimolando emozioni che si sono già̀ provate in passato». Resta da chiedersi se anche la banana esposta a Miami fosse stata assicurata.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti