L’evento Il sole 24 ore - Ft

Made in Italy, tre giorni di forum sulla ripartenza con ministri e imprese

Dal 6 al 8 ottobre dibattiti con sei ministri, due sottosegretari e una fortissima rappresentanza delle imprese per l’iniziativa del Sole 24 Ore con Financial Times. La diretta video

default onloading pic

Dal 6 al 8 ottobre dibattiti con sei ministri, due sottosegretari e una fortissima rappresentanza delle imprese per l’iniziativa del Sole 24 Ore con Financial Times. La diretta video


4' di lettura

L'Italia riparte. E lo fa guardando al futuro, consapevole delle difficoltà e delle ferite, ma soprattutto scommettendo sulla sua forza principale. Che nell'economia è il made in Italy, il marchio delle eccellenze nazionali.

Le imprese italiane non si sono mai fermate e il mondo, dopo la pandemia, impone scelte nuove, a cui deve partecipare l'intero sistema Paese. Con questo spirito nasce «Made in Italy: The Restart – Il rilancio dell'economia italiana nel mondo-Covid», tre giorni di eventi digitali - il 6-7-8 ottobre 2020, ogni giorno a partire dalle 14.30 - frutto dell'accordo di partnership tra il Gruppo Sole 24 Ore e Financial Times.

Un ricchissimo parterre, di membri del Governo, vertici del sistema imprenditoriale e oltre quaranta tra top manager e imprenditori che rappresentano l'eccellenza italiana.

- IL PROGRAMMA COMPLETO
- COME STA L’EXPORT - GLI APPROFONDIMENT
I

La prima giornata - il 6 ottobre - è incentrata sul fronte istituzionale, sarà aperta dal presidente del Gruppo 24 Ore, Edoardo Garrone, cui seguiranno i saluti introduttivi del direttore del Sole 24 Ore, Fabio Tamburini, del Ceo di Financial Times Group, John Ridding e dell'amministratore delegato del Gruppo 24 Ore, Giuseppe Cerbone.

Il presidente di Confindustria Carlo Bonomi parlerà della sfida del rilancio per le imprese italiane. A seguire un panel sul New Deal del made in Italy dei ministri dello Sviluppo economico, delle Infrastrutture e trasporti e dei Beni culturali e turismo, Stefano Patuanelli, Paola De Micheli e Dario Franceschini.

Martedì 6, dalla finanza al patto per l’export

Poi una sessione sul ruolo del sistema finanziario per la ripresa, preceduto da una conversazione con il Governatore di Banca d'Italia, Ignazio Visco.

Quindi si confronteranno il Ceo di Banco Bpm, Giuseppe Castagna, il presidente di Enel, Michele Crisostomo, il Chairman Banking, Capital Markets and Advisory Emea di Citi, Luigi de Vecchi e il Responsabile Divisione Imi Corporate & Investment Banking Intesa Sanpaolo, Mauro Micillo.

Seguirà l'approfondimento sul tema del Patto per l'Export con focus sulle strategie e azioni per il rilancio dell'Italia. Interverranno il Sottosegretario agli Esteri, Manlio Di Stefano, la vicepresidente di Confindustria, Barbara Beltrame, il presidente di Maire Tecnimont, Fabrizio Di Amato, il presidente Sace, Rodolfo Errore, il presidente di Ice, Carlo Ferro, il presidente di Fondazione Fiera Milano, Enrico Pazzali, il presidente di Simest, Pasquale Salzano, e il direttore generale di Dogane e Monopoli, Marcello Minenna.

Il ceo di Ferrovie dello Stato, Gianfranco Battisti, parlerà della dorsale dei trasporti italiani e del suo piano di sviluppo verso l'estero, e chiuderà la giornata il focus sugli investimenti con Fabrizio Palermo, Ceo e dg di Cassa Depositi e prestiti.

Le due giornate successive vedranno la presenza di imprenditori che rappresentano un esempio di eccellenza del made in Italy riconosciuto a livello internazionale.

Mercoledì 7, le eccellenze del made in Italy

Mercoledì 7 ottobre il focus sarà sulle eccellenze del made in Italy – aerospazio, moda, arredamento, agroalimentare e manifattura - settori che rappresentano l'asse portante della presenza sui mercati mondiali, dalla moda al design, dall'alimentare alla meccanica, dalla nautica alla farmaceutica, dall'impiantistica all'aerospazio, quest'ultimo come frontiera dell'eccellenza tecnologica italiana.

Si confronteranno il sottosegretario alla presidenza del Consiglio, Riccardo Fraccaro, il Ceo di Leonardo, Alessandro Profumo e il presidente dell'Agenzia Spaziale Italiana, Giorgio Saccoccia. Poi il fashion & luxury e il ruolo dell'“artigianalità contemporanea”, con il Group Ceo di Bulgari Jean-Christophe Babin, il presidente di Tod's, Diego Della Valle, il presidente di Fondazione Altagamma, Matteo Lunelli, le direttrici di How to Spend It FT e Italy, Jo Ellison e Nicoletta Polla Mattiot, la Financial Analyst Area Studi Mediobanca, Nadia Portioli.

Il passaggio successivo sarà sul design, con la Vp e Ceo Gruppo Artemide, Carlotta de Bevilacqua, il Group Ceo di Quadrivio Group, Alessandro Binello, il Presidente Federlegno Arredo Eventi, Gianfranco Marinelli, il Presidente Confindustria Ceramica, Giovanni Savorani, la designer e architetto, Patricia Urquiola.

Il focus su food & wine tra sviluppo, sostenibilità e innovazione vedrà confrontarsi la Presidente di Marchesi Antinori, Albiera Antinori, il Vice Presidente Barilla, Paolo Barilla, il dg Ismea, Raffaele Borriello, il Presidente Coldiretti, Ettore Prandini, il Presidente Consorzio di Tutela della Mozzarella di Bufala Campana Dop, Domenico Raimondo.

In chiusura di giornata la sessione sulla “manifattura” italiana, la seconda della Ue, con il ceo di Simest, Mauro Alfonso, il Ceo di Energica Motor Company, Livia Cevolini, il Presidente e Ceo di Dompè, Sergio Dompè, il Responsabile Corporate di Banco Bpm, Luca Manzoni, il Vicepresidente di Confindustria, Maurizio Marchesini, il Ceo di Olivetti, Roberto Tundo.

Giovedì 8, il futuro dell’industria

La giornata digiovedì 8sarà sul Futuro dell'industria italiana e le leve a sostegno della competitività per la ripartenza economica dell'industria italiana.

In avvio un'intervista alla ministra dell'Innovazione, Paola Pisano, e poi una sessione sull'innovazione come motore di ripartenza, il Ceo di Sace, Pierfrancesco Latini, su export, rilancio economico e green new deal e poi la tavola rotonda su energia, infrastrutture e innovazione industriale per lo sviluppo sostenibile e turistico del paese dove interverranno il Ceo di Snam, Marco Alverà, il Direttore Generale Made in Italy Investimenti, Andrea Bruzzone – a capo della management company che in questa occasione annuncerà il nuovo programma di investimenti nel Monferrato per 120 milioni in tre anni su turismo di alta gamma, infrastrutture e energia - il Ceo di Bcg Italia, Grecia, Turchia, Israele Giuseppe Falco, il Ceo di Maire Tecnimont Pierroberto Folgiero, il Ceo di Enel, Francesco Starace.

Dopo un dibattito su ricerca e innovazione di prodotto e servizio per creare valore introdotto dal Ceo Amplifon, Enrico Vita, a cui interverranno il Dg Intesa Sanpaolo Innovation Center, Guido de Vecchi, la Ceo di ReiThera, Antonella Folgori e il ceo di Philip Morris Italia, Marco Hannappel, si terrà la sessione sul settore Sport con Vincenzo Novari, Ceo Comitato Organizzativo Milano-Cortina 2026, nella sua prima “uscita” pubblica in questa veste.

Chiuderà l'evento l'intervista del direttore del Sole 24 Ore, Fabio Tamburini, al ministro degli Esteri Luigi Di Maio.

Partner dell'evento sono Amplifon, Artemide, Banco Bpm, Barilla, Ceramics of Italy, Citi, Coldiretti, Consorzio di tutela della Mozzarella di Bufala Campana DOP, Dompé, Enel, Ferrovie dello Stato Italiane, Fondazione Fiera Milano, Ismea, ITA-ICE Leonardo, Made in Italy Investimenti, Maire Tecnimont, Olivetti, Philip Morris Italia, Quadrivio Group, Sace, Simest, Snam, Bcg.

L'evento è gratuito previa registrazione. Per informazioni sul programma e per registrarsi ecco la pagina riservata sole24ore.com/madeinitaly ; potrà poi essere seguito anche sul sito web del gruppo.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti