Nei campi

Maltempo, Confagricoltura stima danni per 2 miliardi

Grandine e nubifragi hanno fortemente danneggiato le coltivazioni a nord e a sud

di Giovanni Uggeri

1' di lettura

«Aumenta di giorno in giorno la somma dei danni causati dal maltempo» al punto che «i danni per i mancati raccolti e quelli alle strutture potrebbero arrivare a 2 miliardi di euro». E’ la stima preliminare presentata dalla Confagricoltura, i cui tecnici sono al lavoro con le Regioni per eseguire i rilievi sui territori per verificare e quantificare le conseguenze degli ultimi eventi calamitosi.

Confagricoltura ricorda che «l’agricoltura è il primo settore economico a subire le conseguenze del clima soprattutto in questa stagione, con frutta e ortaggi pronti per essere raccolti dopo un anno di lavoro e di investimenti». L’organizzazione rileva che “da Nord a Sud, la penisola è un bollettino di guerra” e sottolinea che «soltanto negli ultimi giorni la grandine ha devastato strutture, spaccato serre per il florovivaismo e centinaia di ettari di frutteti sono andati distrutti per la violenza delle precipitazioni in molte regioni, in primavera già colpite da gelate, trombe d’aria, temporali violenti».

Loading...

L’organizzazione conclude che è «necessario pertanto rivedere la normativa dedicata, a partire dal D.Lgs. 102/2004 e il Fondo di Solidarietà Nazionale, che risulta inadeguato a far fronte alle esigenze delle imprese agricole colpite dalle calamità naturali».

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti