meteo

Maltempo, l’allerta si sposta al Centro-Sud. In Liguria riaperta la A6

Si moltiplicano le situazioni di disagio causate da piogge e venti: allerta arancione in 11 regioni tra cui Lazio, Molise, Basilicata, Calabria e Sardegna

Maltempo a Napoli (Ansa)

2' di lettura

Dopo la situazione critica dei giorni scorsi, l’ondata del maltempo si sta spostando verso le regioni del Centro-sud con 11 regioni in allerta arancione, tra cui tra Lazio, Molise, Basilicata, Calabria e Sardegna.

Allagamenti in Campania, esonda lago nel Casertano
La situazione è già critica da diverse ore in Campaniadove le piogge abbondanti stanno provocando frane e allagamenti in Costiera Amalfitana, da Ravello a Cetara. Nel Casertano è esondato il Lago Patria: l’acqua ha inondato la Circumlago che è stata chiusa al traffico.
A Castellammare di Stabia, in provincia di Napoli, è crollato un ponte pedonale, ma senza causare feriti. Il brutto tempo, inoltre, ha compromesso i collegamenti con le Isole.

Loading...

Toscana, crollo della Cassia a Siena
Disagi anche in Toscana: a Siena, a causa dell’esondazione del fiume Paglia, è crollato un tratto della statale 2 Cassia, tra Abbadia San Salvatore e Radicofani. Non ci sono automobilisti coinvolti perché  il tratto della carreggiata era già parzialmente chiuso per lavori. «Oggi stesso ho deciso di proclamare lo stato d’emergenza - ha scritto il governatore Enrico Rossi su Facebook - e lunedì faremo un summit con Anas, Provincia e Comuni, e dipartimenti regionali. Faremo tutto il possibile per risolvere il problema e ridurre i disagi». Invece a Firenze a causa del forte vento, sono stati dirottati alcuni voli in arrivo all’aeroporto Amerigo Vespucci, con ripercussioni anche sul traffico aereo in partenza.

Lento miglioramento in Liguria, riaperta la A6
Migliora, invece, la situazione di Piemonte e Liguria, flagellate da piogge e raffiche di vento negli ultimi giorni. L’autostrada A6 è stata riaperta dopo una serie di controlli di sicurezza: era stata chiusa, nel tratto Savona-Altare, ieri dopo l’allerta rossa.

Sulla Liguria, dove alcune località rimangono tuttora isolate, torneranno ad abbattersi piogge forti temporali, da Portofino al confine con la Toscana, già questa sera. L’allerta meteo - questa volta di livello più basso: giallo - scatterà alle 20 per protrarsi fino a domani alle 6 , per i bacini piccoli, o alle 12, per i bacini grandi.

Un morto a Pordenone, a Venezia torna l’acqua alta
I rovesci hanno causato situazioni critiche in tutto il Nord Italia: in provincia di Pordenone, un uomo è morto dopo essersi avventurato con la sua auto su una strada chiusa proprio per l’allerta meteo. Sempre nella stessa zona, ma qualche ora più tardi, un uomo è stato salvato dai Vigili del Fuoco.

È tornata anche l’acqua alta a Venezia: dopo i 120 centimetri registrati questa mattina alle 7.40, domani alla stessa ora si attendono 130 centimetri. Si tratta di una marea molto sostenuta che ha interessato tra il 37% e il 46% del suolo del centro storico lagunare, a partire da Piazza San Marco. Il livello di allerta è arancio.

Sci, annullate le gare di discesa libera in Coppa del Mondo
Le forti nevicate in quota e le piogge a valle hanno portato gli organizzatori della Coppa del Mondo di sci, che si tiene in questi giorni in Val Gardena, in Alto Adige, ad annullare la discesa libera maschile in programma per oggi sul Saslong. Parallelamente, sempre a causa delle condizioni meteo avverse, in Val d’Isere è stata cancellata la gara di discesa libera femminile.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti