maltempo

Maltempo, Dolomiti e Prealpi: cresce il pericolo valanghe

Sulle Dolomiti si registrano forti problemi alla viabilità. In alcune zone dell'Alto Adige sono caduti fino a 50 centimetri di neve.

Maltempo: caos e disagi per neve sulle Dolomiti

2' di lettura

Sulle Dolomiti si registrano forti problemi alla viabilità. In alcune zone dell'Alto Adige sono caduti fino a 50 centimetri di neve. La zona maggiormente interessata è quella compresa tra Fleres, Ridanna e Riva di Tures, Braies e Sesto di Pusteria fino a Nova Ponente. A causa delle copiose nevicate, che hanno visto 280 interventi dei vigili del fuoco, in 15mila sono rimasti senza corrente. In giornata sono attesi altri dieci centimetri e altre nevicate abbondanti sono previste per venerdì. La neve bagnata ha fatto crollare numerosi alberi, perché il terreno non è ancora gelato e le radici non hanno retto il peso.

I passi chiusi

Loading...

Sono stati chiusi per motivi di sicurezza Passo Mendola, Passo Giovo, Passo Gardena, Passo Sella, Passo Valparola, Passo Falzarego, Passo Pordoi, Passo Pennes e Passo delle Erbe (raggiungibile dalla Val Badia). Sono chiuse per alberi caduti oppure per motivi di sicurezza la val Pusteria tra Monguelfo e l'incrocio per Braies, la statale dell'Alemagna tra Dobbiaco e Cimabanche, la val d'Ega tra Cardano ed il passo Costalunga, la statale 242 tra Novale di Laion e Pontives, la Ss 620 tra Ponte Nova e Passo Lavazè.

Le strade provinciali chiuse
Sono chiuse anche una serie di strade provinciali a Tires, tra Fiè e Castelrotto, tra Ponte Gardena e Castelrotto, tra Eores, S. Martino in Badia e Piccolino, tra Bressanone ed Eores, come anche tra Bressanone e Luson, tra Stegona e Falzes, tra Mantana ed Onies, come anche la strada comunale tra Barbiano e Villandro. Sull'autostrada del Brennero si segnalano in direzione nord tra Bressanone ed i Brennero code di mezzi pesanti per traffico intenso e per le nevicate.

Linea ferroviaria interrotta
Il traffico è inoltre interrotto lungo la linea ferroviaria della val Pusteria a causa della caduta sui binari di diversi alberi, anche di grandi dimensioni. I lavori per lo sgombero dureranno probabilmente sino a questa sera e, prima di allora, i treni non potranno tornare a viaggiare lungo la linea tra Fortezza e San Candido.

Pericolo Valanghe

Neve, prime precipitazioni a Falcade e Selva di Cadore

In Alto Adige e in Tirolo il pericolo valanghe è in netto aumento. Slavine possono essere distaccate già da un singolo sciatore, e arrivare a dimensioni grandi nelle regioni con tanta neve fresca. Per le escursioni è
necessaria esperienza nella valutazione del pericolo valanghe. Ciò riguarda soprattutto le zone con un manto nevoso continuo prima delle precipitazioni, comunica il Report valanghe transfrontaliero. Nei pendii erbosi molto ripidi sono state osservate negli ultimi giorni tante valanghe piccole o medie per scivolamento di neve. Quest'attività di slittamento si potenzierà con l'aumento dello spessore del manto nevoso. Le quantità più cospicue cadranno ancora lungo la cresta principale delle Alpi e nel Tirolo orientale.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti