tempesta sull’ adriatico

Maltempo, danni in tutta Italia. In Grecia sei morti e 30 feriti

Nel capoluogo abruzzese strade come fiumi, il sindaco: «Città impraticabile». A Milano Marittima una tromba d’aria abbatte 200 pini secolari. Disagi su tutta la costa adriatica


Maltempo, le strade di Pescara trasformate in fiumi

3' di lettura

Violenta grandinata a Pescara e su parte della costa abruzzese, con chicchi grandi come arance. Sono 18 le persone ferite arrivate in pronto soccorso a Pescara, tra loro anche una donna incinta. Nel capoluogo adriatico, in particolare, il fenomeno ha provocato danni consistenti: auto danneggiate, parabrezza e vetri infranti, tetti danneggiati. . Per gestire l’emergenza è stato attivato il Coc, Centro operativo comunale. Il sindaco, Carlo Masci, parla di un fenomeno straordinario, «una pioggia così intensa preceduta da una grandinata violentissima. La città - dice - è impraticabile. Vigili e operai sono tutti in strada, ma non sono sufficienti a gestire l'emergenza. Ho già contattato la Regione per ottenere la richiesta di risarcimento danni».

Clima impazzito: grandine gigante e trombe d'aria sulla costa adriatica

Clima impazzito: grandine gigante e trombe d'aria sulla costa adriatica

Photogallery30 foto

Visualizza

«Da domattina sarà operativa una piattaforma dove i sindaci potranno segnalare i danni subiti nei propri territori»ha detto il presidente della regione Abruzzo, Marco Marsilio. La Protezione civile regionale ha messo a disposizione dei sindaci la colonna mobile con i mezzi per l'emergenza idraulica. Sono stati aperti i Centri operativi comunali nelle città di Pescara, Francavilla al Mare (Chieti), Montesilvano (Pescara), Torrevecchia Teatina (Chieti) e Picciano (Pescara) dove i cittadini si possono rivolgere per segnalare situazioni di criticità.

Il maltempo a Pescara

La violenta ondata di maltempo ha colpito tutta la costa adriatica, in particolare Abruzzo, Marche ed Emilia Romagna. A Milano Marittima una tromba d’aria ha abbattuto circa 200 pini secolari, emergenza lungo la costa tra Ascoli e Teramo per allagamenti, alberi sulle strade e tetti divelti. Ingenti danni anche alle coltivazioni: nelle Marche lo «scenario è apocalittico», denuncia la Coldiretti. Ad Ancona divieto di balneazione e sottopassi chiusi a causa della tempesta di acqua e vento che si è abbattuta ieri sulla città. Il lungomare di Senigallia è isolato per gli allagamenti.

Il ministro dell'Interno Matteo Salvini è stato nella sala operativa dei Vigili del Fuoco al Viminale per seguire le situazioni critiche dovute al maltempo nelle varie regioni. E poi con un post su Facebook ha ringraziato gli «eroici vigili del Fuoco», «più di 500 uomini e 100 mezzi (compresi elicotteri e aerei) operativi da ore in Abruzzo, Emilia-Romagna e Sicilia per lottare contro i danni derivanti dal maltempo e dagli incendi».

A Pescara strade come fiumi
Dopo la violenta grandinata che ha provocato danni e feriti, su Pescara è in atto un violento nubifragio. Ovunque si registrano allagamenti. Strade ridotte a fiumi in più punti del capoluogo adriatico. In pieno centro acqua fino a 10cm. Disagi alla viabilità. In tilt i centralini dei Vigili del Fuoco e della Polizia Municipale, che stanno gestendo le numerose richieste di intervento. Ai colli si è creata una frattura nel manto stradale e il sindaco, Carlo Masci, ha attivato la somma urgenza per il ripristino.

Tromba d’aria a Milano Marittima
A Milano Marittima la tromba d'aria, in arrivo dal mare, si è scatenata sul litorale per circa 10 minuti, in un'area molto circoscritta, di circa un chilometro quadrato , dove ha abbattuto gli alberi e provocato numerosi danni che sono ancora in corso di quantificazione.
«Ci sono circa 150 persone impegnate per ripristinare i servizi - ha detto il sindaco Medri - abbiamo ricevuto aiuto dai Comuni vicini e anche molti turisti si sono rimboccati le maniche per aiutarci».
In corso di verifica i danni agli stabilimenti balneari che però, da domani, torneranno in pieno servizio. Danneggiate anche molte auto che erano parcheggiate lungo la strada dove sono caduti gli alberi.
Non destano invece particolari preoccupazioni le condizioni della donna ferita, che resta ricoverata all'ospedale di Cesena.

Grecia, sei morti e 30 feriti
Sei turisti stranieri sono morti e almeno 30 persone sono rimaste ferite nella notte tra ieri e oggi a causa di un tornado e violente grandinate che hanno colpito il nord della penisola Calcidica, in Grecia. Lo riportano i media locali e internazionali. Il tornado sarebbe durato circa venti
minuti, secondo testimoni intervistati dalla televisione pubblica greca Ert. Un albero cadendo ha ucciso un russo e suo figlio di due anni in un albergo della località balneare di Cassandra, a 70 chilometro da Salonicco. In una località nei pressi di Propontida, una coppia di cechi sono morti quando il loro caravan è stato travolto da violente raffiche di vento e una donna rumena e il suo bambino sono stati uccisi dal tetto di un edificio divelto dal tornado. «È stato un fenomeno senza precedenti, con venti fortissimi e
forti tempeste di grandine», ha detto il capo della protezione civile locale spiegando che La Calcidica è stata dichiarata in stato di emergenza. Oltre 140 pompieri sono coinvolti nelle operazioni di soccorso.

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti