corte di cassazione

Maltrattamenti in famiglia solo se il comportamento violento è abituale

di Alessandro Vitiello

(Fotolia)

1' di lettura

Per addebitare il reato di maltrattamenti è necessario provare che l'accusato tenga abitualmente un comportamento violento nei confronti degli altri componenti del nucleo familiare, dispensando di continuo ingiurie, percosse o minacce lievi, che considerate isolatamente potrebbero essere perseguibili solo con una querela.

Lo scrive la sesta sezione della Cassazione nella sentenza n. 40936 depositata ieri, che accoglie solo uno dei sei motivi eccepiti da un padre di famiglia contro la sentenza della Corte d'Appello di Ancona.

Loading...

La sentenza della Cassazione 40936/2017

Visualizza

Respinta inizialmente la lamentata violazione del diritto di difesa dell'imputato, perché questi aveva giustificato l'assenza all'udienza decisiva con un certificato medico attestante una lombosciatalgia giudicata troppo “generica” per essere ritenuta credibile, i magistrati si sono concentrati sull'aspetto peggiore della vicenda, quello dei comportamenti violenti verso moglie e figli. Ma pur confermando l'episodio di un litigio in seguito al quale la donna aveva avuto la peggio, cui era seguita regolare querela, la Cassazione ha ammesso che la ripetizione nel tempo di atti violenti – anche non gravi – nei confronti dei familiari non era affatto provata.

Pur essendoci stati litigi, anche gravi, come quello oggetto della querela, i giudici di Cassazione non hanno riconosciuto l'imputato responsabile di aver “creato un sistema di vita improntato alla sistematica vessazione dei propri familiari”. Manca, in sostanza, il requisito essenziale del reato: la reiterazione del comportamento violento.

L'energumeno occasionale, comunque, rimane in carcere, anche e soprattutto perché responsabile del reato di resistenza e lesioni personali ai danni dei poliziotti intervenuti durante un litigio nell'estate del 2013, quello della querela.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti