Settenote

“Mamma mia!” riapre il Teatro Sistina

Il 7 alla Scala inaugurazione della Stagione con “Macbeth”, di Verdi, dirige Riccardo Chailly

di Angelo Curtolo

2' di lettura

Dopo quasi due anni riapre il Teatro Sistina a Roma, il tempio del musical (oggi) e della commedia musicale (ieri); lo fa con “Mamma mia!”, già grande successo sul suo palcoscenico prima della pandemia. A Milano Riccardo Muti tiene la settima edizione della sua Accademia dell'Opera Italiana, dedicata a “Nabucco”, di Verdi. Alla Scala si apre la Stagione con un'altra opera di Verdi, Macbeth, dirige Riccardo Chailly. Mentre a Firenze un altro tra i maggiori direttori, Valerj Gergev, porta da S. Pietroburgo la sua Orchestra, con un programma dedicato alla danza.

Roma

Il 7 riapre il Sistina con “Mamma mia!”, il celebre musical, firmato Massimo Romeo Piparo, che ha già registrato numeri straordinari con oltre 500mila spettatori in poco più di 200 repliche prima della pandemia.

Loading...

Luca Ward, Paolo Conticini, Sergio Muniz e, nel ruolo che nel film fu di Meryl Streep, Sabrina Marciano saranno i protagonisti, con le canzoni degli Abba come Mamma Mia!,Dancing Queen, The winner takes it all, Super Trouper e molte altre. 24 canzoni che sono state tradotte in italiano e, come i dialoghi, curati direttamente dal regista. Repliche fino al 9 gennaio.

Milano

Il 7 alla Scala inaugurazione della Stagione con “Macbeth”, di Verdi, dirige Riccardo Chailly, bella compagnia di canto, regia di David Livermore, repliche fino al 29 dicembre.

La settima edizione dell'Accademia dell'Opera Italiana, fondata da Riccardo Muti, si svolge dal 4 al 15 dicembre alla Fondazione Prada. Il pubblico potrà così partecipare all'intero percorso di prove e concerti dedicato all'opera Nabucco, di Verdi. Muti, con l'Orchestra Cherubini da lui fondata, prosegue così nel progetto di formazione rivolto a giovani direttori d'orchestra, che si concluderà il 14 con l'esecuzione dell'opera diretta da Muti, in forma di concerto.

Firenze

L'11 al Teatro del Maggio l'Orchestra del celebre Teatro Mariinskij di San Pietroburgo, con il suo direttore Valerj Gergev. In programma la suite dal balletto “Romeo et Juliette”, di Sergej Prokof’ev; “Il mandarino meraviglioso”, di Béla Bartók; e “Petruška”, di Igor Stravinskij.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti