Studenti e ricercatori

«Management del calcio», la formazione di una nuova figura professionale, tra campo e gestione di una società

di Redazione Scuola

3' di lettura

Presentato ieri, nella sala «Paolo Rossi» della sede federale di Via Allegri a Roma, il nuovo percorso didattico “Management del calcio”, organizzato su iniziativa del Settore tecnico della Figc in partnership con Sda Bocconi School of Management.

Nato per colmare la mancanza di un iter idoneo a formare una figura che oggigiorno viene sempre più richiesta all'interno di società sportive di livello professionistico - ovvero quella di un manager dotato di ampie conoscenze tecniche, che sia al contempo in grado di coniugare competenze manageriali e amministrative – il corso nasce quindi da una nuova concezione, importata da altri sport e da realtà oltreoceano, che ha condotto il Settore Tecnico ad un'apertura nei suoi percorsi didattici.

Loading...

«La formazione di qualità – ha dichiarato il presidente della Figc, Gabriele Gravina – è un'esigenza necessaria e condivisa da tutte le componenti del mondo del calcio: per questo sono particolarmente felice che il Settore tecnico, su input di Demetrio Albertini, abbia avviato questa collaborazione con la Sda Bocconi, una delle business school più prestigiose d'Europa. La Federazione lavora ad un calcio più moderno e più qualificato, servono manager in grado di governare i cambiamenti che attraversano il nostro movimento».

«In sinergia con la Sda Bocconi – ha sottolineato il presidente del Settore tecnico, Demetrio Albertini – abbiamo voluto focalizzare la nostra attenzione sulla formazione manageriale all'interno del mondo del calcio. Come Settore tecnico noi siamo la massima espressione formativa in ambito calcistico e serviva un'università dedicata al management per realizzare un percorso moderno in grado di adattarsi alle necessità che cambiano nel nostro sport».

La continua evoluzione di un gioco, che abbraccia molte sfere e diversi ambiti di conoscenza, impone infatti agli addetti ai lavori di mantenere elevato il proprio livello di formazione, aggiornandosi, perché le proprie competenze possano rimanere al passo con i tempi.

Il Programma Executive “Management del calcio”, disegnato congiuntamente dallo Sport Knowledge Center di Sda Bocconi e dal Settore tecnico della Figc, è un percorso formativo costruito ad hoc per il mondo del calcio, contando sulla conoscenza dei modelli manageriali sportivi nazionali e internazionali e sulla visione di un'industria calcistica sempre più complessa, tra risultati sportivi, economici e sociali.

«Il mondo dello sport è spesso utilizzato come metafora nei corsi di leadership e organizzazione, ma rappresenta anche un ambito nel quale le competenze manageriali sono fondamentali», ha commentato Giuseppe Soda, Dean di Sda Bocconi. “Questo percorso formativo dialoga con il mondo del calcio per favorire lo sviluppo della cultura manageriale e l'adozione delle migliori prassi gestionali. Per Sda Bocconi, da 50 anni impegnata a contribuire allo sviluppo del capitale umano in tutti i comparti del Sistema paese, l'alleanza con la Figc è una sfida importante che completa la nostra esperienza nel mondo sportivo», ha concluso Soda.

«Attraverso lo Sport Knowledge Center da anni sviluppiamo ricerca ed esperienza sul campo che si traduce in formazione per dirigenti impegnati a tutti i livelli nel mondo dello sport e degli eventi con collaborazioni internazionali, dagli Stati Uniti al Medio Oriente», ha spiegato Dino Ruta, direttore dello Sport Knowledge Center di Sda Bocconi. «La collaborazione con il Settore tecnico della Figc è un ulteriore passo avanti per rendere il sistema sportivo italiano sostenibile. Per essere vincente, una società deve saper costruire una squadra competitiva sia dentro che fuori dal campo, integrando competenze tecniche e manageriali», ha aggiunto.

Rivolto in particolar modo a dirigenti e professionisti che operano all'interno di club calcistici, il corso avrà anche alcuni posti riservati ad altri profili che non operano nel calcio, ma che presentano percorsi professionali e manageriali di qualità, in una logica di scambio e di miglioramento del sistema.

Il corso avrà un programma didattico di 144 ore di lezione, suddivise in quattro moduli: Business del calcio; Capitale umano; Strategia e finanza; Sostenibilità.

Il corso, che si svolgerà on-line e in presenza - per i primi tre moduli presso la sede di Sda Bocconi e per l'ultima parte presso il Centro tecnico federale di Coverciano - annovererà tra i suoi speaker personaggi di caratura internazionale, provenienti da molteplici settori - sportivi e non solo - che porteranno agli allievi le loro esperienze e competenze, per completare questo innovativo approccio per il mondo del calcio.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter Scuola+

La newsletter premium dedicata al mondo della scuola con approfondimenti normativi, analisi e guide operative

Abbonati