sicurezza

Mancano i permessi, chiude la scuola italiana a Barcellona

È stato il Console italiano a disporre la chiusura dopo aver verificato la mancanza della licenza d’uso e del piano di attività della struttura scolastica

1' di lettura

Mancano i permessi necessari a garantire la sicurezza di alunni e docenti: così la scuola italiana Mendez Vigo a Barcellona chiude i battenti. La notizia è arrivata alle famiglie e al personale scolastico direttamente dal dirigente dell’istituto comprensivo, Carlo Prandini, che con una circolare ha comunicato la decisione del consolato italiano a Barcellona di chiudere «temporaneamente» la struttura che ospita il liceo per la mancanza della «licenza d’uso e del piano di attività del plesso».

La circolare del preside

Visualizza

Si tratta di due permessi edilizi che «garantiscono - si legge nella circolare - l’esistenza dei requisiti di sicurezza necessari per la conduzione dell'attività scolastica».

Loading...

Con il decreto 1/2020 del 4 gennaio, dunque, il consolato ha sospeso le lezioni «fino a nuovo avviso», assicurando di essersi già «attivato per la ricerca di soluzioni che consentano la ripresa delle lezioni nel piú breve tempo possibile». «Sulla base dei chiarimenti che a breve saranno forniti da parte del Consolato - spiega infine la circolare del preside - saranno impartite disposizioni relative al personale docente e non docente impiegato nel plesso».

Oltre al liceo, l’istituto scolastico italiano in Spagna comprende anche scuola primaria, scuola dell’infanzia paritaria e scuole secondarie di primo grado. Nella scuola lavorano 6 insegnanti tutor (di cui un insegnante ministeriale), 2 educatrici, un’insegnante madrelingua inglese e una di sostegno.

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti