AUTOMOTIVE

Manley (Fca): «Il Coronavirus rischia di bloccare una fabbrica in Europa»

L'emergenza sanitaria mette in forse l'approvvigionamento di pezzi e componenti dalla Cin


default onloading pic
(Afp)

1' di lettura

Il coronavirus che ha già messo in difficoltà colossi come Hyundai rischia di creare problemi anche a Fca. e in particolare i problemi potrebbero arrivare in Europa. Mike Manley, ceo di Fca, a margine della presentazione dei dati trimestrali, ha indicato che a causa della diffusione del coronavirus in Cina è a rischio l'approvvigionamento di uno stabilimento in Europa. Il problema è stato individuato e ci vorranno ancora tra due e quattro settimane per capire se «la fornitura sarà interrotta per uno dei nostri stabilimenti» in Europa. il direttore finanziario di Fca, Richard Palmer, ha affermato che Fca sta monitorando la situazione del coronavirus, ma al momento non sono in grado di quantificare il problema.
«L'impatto del coronavirus - ha detto Pamer - al momento non è calcolabile, monitoriamo la situazione». Lo ha affermato durante la presentazione dei conti 2019, indicando la diffusione del coronavirus e i costi delle materie prime come due elementi di attenzione del gruppo e che potrebbero risultare fattori negativi sull'andamento del 2020. Ad ogni modo, sull'andamento del prezzo delle materie prime, con l'aumento di alcune, Palmer ha detto che il gruppo si aspetta di riuscire «a bilanciare» questa situazione.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...