Automotive

Manley lascia Stellantis dopo 20 anni. Guiderà il più grande rivenditore Usa di auto

Il manager, già ceo di Fca, abbandona il suo ruolo di Head of Americas per assumere il ruolo di ceo di AutoNation Inc. dal 1 novembre 2021.

di Marigia Mangano

Mike Manley (Reuters)

3' di lettura

Dopo 20 anni Mike Manley lascia il gruppo Stellantis. Il manager, già ceo di Fca, abbandona il suo ruolo di Head of Americas di Stellantis per assumere il ruolo di ceo di AutoNation Inc., il più grande rivenditore automobilistico americano, con sede in Florida, dal 1 novembre 2021.

Mark Stewart (Chief Operating Officer, Nord America) e Antonio Filosa (Chief Operating Officer, Sud America), membri del Comitato Esecutivo, d’ora in poi riporteranno direttamente all’amministratore delegato Carlos Tavares.

Loading...

«Dopo 20 anni incredibili, stimolanti e divertenti, e con Stellantis che ha iniziato davvero forte sotto la guida di Carlos, è giunto il momento per me di iniziare un nuovo capitolo», ha dichiarato Mike Manley. «Lavorare con Carlos (Tavares, ndr) per creare questa straordinaria azienda, con il supporto costante dei nostri azionisti, è stato un enorme privilegio sia dal punto di vista professionale che personale. Sono molto orgoglioso dei nostri team in Stellantis che stanno facendo un lavoro eccellente e auguro a loro e a Carlos ogni successo nel continuare il loro straordinario viaggio. Infine, sono molto onorato di essere stato invitato a far parte del consiglio di amministrazione della Fondazione Stellantis», ha aggiunto Manley.

Manley lascia il gruppo Stellantis dopo aver guidato la vecchia Fca nel periodo più delicato della storia recente del gruppo italo americano. Il manager, artefice del rilancio del marchio Jeep, era stato scelto come il successore di Sergio Marchionne nella tragica estate del 2018 dal presidente John Elkann. Un ruolo che ha ricoperto fino al perfezionamento della fusione con Psa, nella cui realizzazione, soprattutto nella lunga fase delle trattative, è stato in prima linea, insieme ad Elkann e Carlos Tavares.
La fusione a gennaio 2021 con i francesi di Psa e la conseguente nascita di Stellantis hanno poi ridisegnato l’assetto al vertice del nuovo gruppo: Manley ha accettato di fare un passo indietro, lasciando la responsabilità del quarto colosso mondiale automobilistico al capo di Peugeot Carlos Tavares e prendendo la responsabilità del mercato americano di Stellantis.

«Ho avuto la fortuna di conoscere Mike prima come concorrente, poi come partner e collega nella creazione di Stellantis, ma - soprattutto - sempre come amico. Fin dai primi giorni delle nostre discussioni, abbiamo condiviso una visione, una convinzione e un impegno davvero comuni ed è su queste solide basi, costruite nel corso degli ultimi anni, che Stellantis ha realizzato i suoi primi risultati impressionanti», ha dichiarato Carlos Tavares, ceo di Stellantis, spiegando che «quindi, seppur personalmente dispiaciuto di non avere più Mike come collega, sono anche lieto del suo nuovo ruolo di ceo e felice che si unisca al consiglio di amministrazione della Fondazione Stellantis». John Elkann, presidente di Stellantis, ha concluso dicendo di voler «ringraziare Mike per tutto quello che ha fatto con noi negli ultimi 20 anni. Gli anni passati alla guida di Jeep sono stati fondamentali per la trasformazione del brand e poi, in qualità di amministratore delegato di Fca, ha portato l’azienda a raggiungere risultati record in uno dei periodi più difficili della sua storia. Lavorando a stretto contatto con Carlos, è stato determinante nella creazione e nel riuscito lancio di Stellantis. Gli auguriamo il meglio nel suo nuovo ruolo».

L’uscita di Manley arriva in un momento assai complesso per il gruppo impegnato da un lato con la transizione ecologica, dall’altro alle prese con la definizione di un piano industriale che Tavares presenterà agli inizi del 2022. Manley, come comunicato da Stellantis, non sarà formalmente sostituito e le deleghe saranno prese da Tavares. L’uscita di Manley arriva a distanza di poche settimane dalla nomina alla guida del marchio Chrysler di Christine Fuell.

Riproduzione riservata ©

loading...

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti