Manovra, ecco il testo finale con le 10 misure chiave

2/11Politica Economica

Manovra 2019/Per le nuove pensioni di anzianità si parte con 4 miliardi


default onloading pic

Per le nuove pensioni di anzianità con “quota 100” (62 anni + 38 di contributi minimi) e le proroghe di Ape sociale e Opzione donna ora l’attesa si sposta al decreto di gennaio e alla discussione che ne seguirà in Parlamento. La dote a sostegno delle nuove spese, ridotta per il primo anno dopo l’intesa con Bruxelles, parte da 3,9 miliardi per poi salire a 8,3 nel 2020, a 8,6 nel 2021, a 8,1 nel 2022, a 6,9 nel 2023 e a 7 miliardi a decorrere dall'anno 2024. A parziale compensazione di queste maggiori uscite sono previsti 2,2 miliardi, tra il 2019 e il 2021, derivanti da una minore rivalutazione all’inflazione delle pensioni, mentre dal taglio sulle pensioni elevate (dal 15 al 40% sopra i 100mila euro lordi l’anno) deriveranno risparmi netti a partire 76,1 milioni, il primo anno.

Taglio dell’adeguamento al costo della vita 2,2 miliari

Riproduzione riservata ©

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti