emendamento alla legge di bilancio

Manovra: il bonus asilo nido sale a 1.500 euro l’anno

di Nicoletta Cottone


default onloading pic
(ASNSA )

2' di lettura

Aumenta il bonus asilo nido. Un emendamento alla manovra che riformula una proposta targata Lega, aumenta l’importo dell’assegno fino a quest’anno a quota mille euro. La proposta emendativa prevede che l’assegno salga da mille a 1.500 euro all'anno, per il triennio 2019 al 2021. Poi l'importo del buono dall'anno 2022 tornerebbe a essere fissato a quota mille euro. Ora l’emendamento deve essere approvato in commissione Bilancio alla Camera dove si sta esaminando il testo della legge di bilancio per il 2019.

GUARDA IL VIDEO - Manovra: il bonus asilo nido sale a 1.500 euro l'anno

Cosa è il bonus asilo nido
Il bonus asilo nido è un contributo per il pagamento delle rette di asili nido pubblici e privati autorizzati e per forme di assistenza domiciliare. Attualmente è destinato ai figli nati o adottati dal 1° gennaio 2016 ed è corrisposto dall’Inps su domanda del genitore. Appena diventerà legge la manovra saranno diffuse le nuove indicazioni operative per usufruirne.

GUARDA IL VIDEO - Taglio pensioni d'oro, non c'è accordo Lega-M5S. Per ora slitta la modifica in manovra

Come funziona il contributo
L'agevolazione per gli asili nido attualmente viene stanziata in 11 rate mensili di pari importo (attualmente da 90,91 euro, ma con l’aumento per il triennio 2019, 2020 e 2021 salirebbe a 136,36 euro) per ogni retta pagata e documentata. Per l’assistenza presso la propria abitazione, invece, il bonus è riconosciuto a bambini sotto i tre anni affetti da gravi patologie croniche . La somma di 1.000 euro (che salirebbe a 1.500 euro con la nuova normativa), è erogata in un'unica soluzione direttamente al genitore richiedente.

GUARDA IL VIDEO - Dal bonus bebè al Fondo crisi familiari: ecco le novità in manovra

A chi spetta
Attualmente può accedere al bonus il genitore di un minore nato o adottato dal 1° gennaio 2016, residente in Italia, con cittadinanza italiana o comunitaria. Il beneficio attualmente spetta anche agli extracomunitari in possesso del permesso di soggiorno di lungo periodo o di una delle carte di soggiorno per familiari extracomunitari e per i cittadini stranieri con status di rifugiato politico o di protezione sussidiaria.

GUARDA IL VIDEO - Manovra: medici privati a tempo per coprire i vuoti di organico negli ospedali

Come si presenta la domanda
La domanda in base alle regole 2018 può essere presentata online attraverso un servizio ad hoc. Altrimenti si può fare la domanda tramite il contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile. Si può anche accedere al beneficio inoltrando la domanda agli enti di patronato e intermediari dell'Istituto, attraverso i servizi telematici . Per l’applicazione della nuova misura, dopo il varo della manovra, saranno diffuse le nuove indicazioni operative.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...