La manovra delle retromarce: i 15 dietrofront in 80 giorni

1/7VERSO LA CHIUSURA DELLA PARTITA

La manovra delle retromarce: i 15 dietrofront in 80 giorni

di Manuela Perrone

default onloading pic
(Bloomberg)

Quando il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, il 29 settembre, vigilia del Consiglio dei ministri che avrebbe approvato la Nota di aggiornamento del Def, alla trasmissione «Mezz'ora in più» annunciò a Lucia Annunziata la possibile «rimodulazione» dell'Iva (a gettito invariato) in funzione dell'uso del contante - bonus per chi avesse usato la plastic money, malus per chi avesse pagato in contante - non immaginava forse la strada tortuosa e i litigi della maggioranza che lo avrebbero portato fino all'approvazione di un testo chiuso e definitivo dei due provvedimenti della manovra, il decreto fiscale e la legge di bilancio.

Aveva invece chiarissimo che il macigno di 23,1 miliardi di clausole Iva per il 2020 lasciato in eredità dal Conte 1 - da lui ribattezzato «conto del Papeete» - avrebbe condizionato notevolmente la manovra e la politica del governo in questo suo primo scorcio di vita.

Non che il ministro rinunciasse a mandare segnali di cambiamento della politica fiscale: l'altolà all'innalzamento della soglia della flat tax da 65mila a 100mila euro e il taglio del cuneo fiscale per i lavoratori andavano in quella direzione. E in fondo questi tre - sterilizzazione Iva, taglio del cuneo, altolà alla flat tax - erano e sono rimasti i pilastri della manovra. Insieme al green new deal per cui è stato creato un nuovo fondo.
In mezzo, però, tanta confusione, con annunci e smentite a stretto giro. Già quella domenica 15 dicembre e ancora di più il lunedì 16, Luigi Di Maio e Matteo Renzi si schierarono subito contro qualunque «rimodulazione» dell'Iva, inaugurando uno schema che si sarebbe ripetuto frequentemente, e con poche eccezioni, negli ottanta giorni seguenti.

Per approfondire:

La manovra spiegata in 10 punti;
La manovra non cambia più: ecco tutte le novità (video)

Riproduzione riservata ©

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti