il vicepremier: lavoreremo tra natale e capodanno

Manovra, Di Maio: Mattarella il nostro angelo custode


default onloading pic
(ANSA)

1' di lettura

«Il presidente Mattarella è stato fondamentale, come garante della Costituzione, è stato un po’ l'angelo custode del governo, ha sempre seguito con attenzione e in modo imparziale la Legge di bilancio e abbiamo evitato la procedura d'infrazione, ce l’abbiamo fatta». Lo ha detto il vicepresidente del Consiglio, Luigi Di Maio, intervistato ad Agorà su Rai Tre.

Per assicurare al Parlamento i tempi necessari ad analizzare la manovra dopo le modifiche europee «lavoreremo anche tra Natale e Capodanno, siamo profumatamente pagati per farlo», ha detto poi il leader Cinquestelle.

Ires: non c’è scontro con la Chiesa, dialogo aperto
Quanto all’abrogazione della mini Ires per gli enti commerciali - una misura che penalizza anche le associazioni no profit e che ha scatenato le critiche dei vescovi della Cei - Di Maio ha assicurato che «non c’è nessuno scontro con la Chiesa, abbiamo solo detto anche lì possiamo togliere uno sgravio, il dialogo è sempre aperto, non abbiamo tagliato soldi a chi ha più bisogno». Il taglio dell’Iresa agevolata «non penalizza le associazioni di volontariato, comunque siamo pronti a parlare», ha aggiunto il vicepremier.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...