legge di bilancio

Manovra, le novità sul lavoro dagli sgravi contributivi alla paternità

Fondi per il cuneo fiscale e per l’attuazione del reddito e pensione di cittadinanza. Esonero contributivo per lo sport femminile

di Nicoletta Cottone


default onloading pic

4' di lettura

Nella manovra per il 2020 ci sono alcune novità sul fronte del lavoro e dell’occupazione. Dagli sgravi contributivi alla cigs nelle aree di crisi complessa, dal congedo obbligatorio di paternità alla riduzione dei premi e contributi Inail, dai fondi per il cuneo fiscale all’esonero contributivo per lo sport femminile. Ecco, punto per punto, le novità previste dalla legge di bilancio per il2020.

Aree di crisi complessa:  cigs e mobilità in deroga
Sul fronte delle crisi aziendali più complesse, si consente di proseguire, anche nel 2020, con gli ammortizzatori sociali. In particolare, si ammette la prosecuzione di Cigs e mobilità in deroga, con le risorse residue stanziate per questi fini negli anni dal 2016 al 2019, oltre a ulteriori 45 milioni di euro. Estendendo, per la stessa annualità, i trattamenti anche alle imprese che operano nelle aree di crisi industriale complessa del Fermano-Maceratese e Torino.

Congedo obbligatorio di paternità
Prorogato per il 2020 il congedo obbligatorio di paternità. La durata è stata elevata a sette giorni nel settore privato.

Cuneo fiscale
É stato costituito il Fondo per la riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti, il cosiddetto cuneo fiscale, con una dotazione di 3 miliardi di euro per l’anno 2020 e 5 miliardi a decorrere dal 2021.

Esonero contributivo per coltivatori diretti e imprenditori agricoli
Per le nuove iscrizioni nella previdenza agricola effettuate nel corso del 2020, viene riconosciuto l’esonero, massimo per 24 mesi, dalla contribuzione in materia pensionistica ai coltivatori diretti e agli imprenditori agricoli professionali, con età inferiore a quarant'anni.

Fondo per l’occupazione
Nella seconda sezione della legge di bilancio, rifinanziamento di 300 milioni complessivi, nel ministero del Lavoro, destinati al Fondo per l’occupazione a vario titolo.

Fondo lavoro disabili
Incremento del Fondo per il diritto al lavoro dei disabili: viene aumentato di 5 milioni di euro per il 2020.

Fondo vittime gravi infortuni
Il Fondo per le vittime di gravi infortuni viene incrementato di 1 milione di euro per il 2020, due milioni di euro per il 2021 e 3 milioni di euro per il 2022.

Inail, riduzione dei premi
Si estende all’anno 2022 l’applicazione del meccanismo di riduzione dei premi e dei contributi per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni sul lavoro e le malattie professionali, già previsto sia per gli anni 2019-2021 sia per gli anni 2023 e successivi.

Lavori socialmente utili
Sul fronte dei lavori socialmente utili, vengono prorogati dal 31 dicembre 2019 al 31 dicembre 2020, i contratti di lavoro a tempo determinato degli enti pubblici della Regione Calabria con soggetti già impegnati in lavori socialmente utili o di pubblica utilità, oltre ad alcune convenzioni relative a lavoratori socialmente utili . Cambia la disciplina sulle possibilità di assunzioni a tempo indeterminato - o a tempo parziale - da parte di pubbliche amministrazioni - dei lavoratori socialmente utili: è prevista la possibilità di derogare, per il solo 2020, ai limiti della dotazione organica, dei vincoli assunzionali vigenti e del piano di fabbisogno del personale, nel limite di risorse determinate.

Naspi
La norma prevede la non imponibilità della liquidazione anticipata della Naspi (Nuova assicurazione sociale per l’impiego) volta alla sottoscrizione di una quota di capitale sociale di una cooperativa nella quale il rapporto mutualistico ha per oggetto la prestazione di attività lavorative da parte del socio.

Reddito e pensione di cittadinanza
Per consentire l’attuazione del reddito di cittadinanza e della pensione di cittadinanza, anche attraverso i centri di assistenza fiscale e gli istituti di patronato, vengono stanziati 40 milioni di euro dal 2020.

Sgravi contributivi, apprendistato
Per i contratti di apprendistato di primo livello per la qualifica e il diploma professionale stipulati successivamente al 1° gennaio 2020, per le imprese che occupano fino a nove dipendenti, è previsto l’esonero totale dal versamento della contribuzione prevista per le imprese e pari all’1,50% per i periodi contributivi maturati nel primo anno di contratto e al 3%, per i periodi contributivi maturati nel secondo anno di contratto. C’è stato un incremento di 46,7 milioni di euro, limitatamente al 2020, delle risorse destinate ai percorsi formativi di apprendistato e di alternanza scuola-lavoro.

Sgravi contributivi, assunzioni a tempo indeterminato
Riduzione in favore dei datori di lavoro privati e pari al 50% dei contributi previdenziali dovuti, per le assunzioni di giovani under 35 effettuate nel biennio 2019-2020.

Sgravi contributivi e imprese armatoriali
Riduzione dello sgravio contributivo totale previsto per le imprese armatoriali e per il loro personale dipendente imbarcato: dal 2020 sarà corrisposto nel limite del 44,32 per cento.

Sgravi contributivi per laureati magistrali o con dottorato di ricerca
Arriva un chiarimento sull’incentivo previsto in favore dei datori di lavoro privati, per l’assunzione a tempo indeterminato, nel corso del 2019, di soggetti titolari di laurea magistrale o di dottorato di ricerca ed aventi determinati requisiti. La norma rinvia alla disciplina relativa allo sgravio contributivo in favore dei datori di lavoro privati per le assunzioni a tempo indeterminato di soggetti di età inferiore a determinati limiti. Viene soppresso il rinvio a una circolare Inps per la definizione delle modalità.

Sport femminile, esonero contributivo
Per promuovere il professionismo nello sport femminile ed estendere alle atlete le condizioni di tutela previste dalla legge sulla prestazione di lavoro sportivo, vengono esonerate le società sportive femminili dal versamento dei contributi previdenziali e assistenziali per gli anni 2020, 2021 e 2022.

Per approfondire
Manovra, salta proroga cedolare affitti sui negozi. Rimborsi a «vittime» bollette pazze
Cuneo fiscale, parte il confronto. Aumenti fino a 500 euro nel 2020

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...