I RITOCCHI DEI RELATORI

Teatri all’estero, ambulanti e misure per Genova: “l’altra” manovra

Oltre al prestito ponte e alla stretta-Imu sulle finte prime case nel primo pacchetto di correttivi dei relatori al Ddl di bilancio entrano anche nuove assunzioni e stabilizzazioni nella Pa e misure sul Sud e sulla Privacy fiscale

di Marco Mobili e Marco Rogari


default onloading pic
(ANSA)

2' di lettura

Una mini-dote di 500mila euro l’anno per i teatri all’estero con l’obiettivo di promuovere la cultura italiana oltre confine. Il conferimento di un incarico a livello dirigenziale al Consiglio di Stato. Sconto dal 30 al 40% sul nuovo canone unico per gli ambulanti.

Riapertura dei termini per l’acesso alle prestazioni agevolate dell’Inps, dai prestiti alle borse di studio, per pensionati già dipendenti dell’Inpdap, l’ex Istituto di previdenza degli “statali”.

E anche interventi per la messa in sicurezza dell’area portuale di Genova, in particolare Sestri Ponente, e investimenti dei comuni per la viabilità del trasporto pubblico locale anche con l’obiettivo di ridurre l’inquinamento ambientale.

Come di consueto, è variegato il primo pacchetto di emendamenti alla manovra dei relatori Dario Stefano (Pd) e Rossella Accoto (M5S), che è stato depositato in commissione Bilancio al Senato. Non solo l’ingresso nel Ddl di Bilancio del decreto Alitalia, con il nuovo prestito ponte, la stretta Imu sulle finte prime case, e l’adeguamento della legislazione sulla Privacy in materia tributaria e di contrasto all’evasione (il cosiddetto “Anonimometro fiscale”), dunque.

Assunzioni a vasto raggio
Il pacchetto di correttivi dei relatori prevede 100 assunzioni per la giustizia minorile e di comunità, e di 10 dirigenti e 150 funzionari amministrativi nell’ambito dell’organizzazione del ministero della Giustizia. Arrivano poi 130 nuovi ingressi al ministero dell’Interno per la carriera prefettizia, il reclutamento di nuovo personale all’Agenzia nazionale per i beni confiscati alla mafia e assunzioni straordinarie alle Capitanerie di porto. C’è la proroga delle graduatorie per i concorsi del Servizio sanitario nazionale e quella per la stabilizzazione del personale non dirigenziale sanitario già titolare di contratti a tempo determinato.

Its e ricerca
I primi correttivi depositati dai senatori Accoto e Stefano includono anche la destinazione di 15 milioni gli Its (gli Istituti tecnici superiori) per l’adeguamento dei laboratori e l’introduzione del comitato scientifico nella governance della nuova Agenzia nazionale per la ricerca. Viene poi escluso dalla spending review il settore informatico dell’Inps, e vengono previste il rinnovo di “metrobonus” e “ferrobonus”, misure per il Sud e sulla cessione degli immobili del ministero della Difesa.

Brand connect

Loading...

Newsletter

Notizie e approfondimenti sugli avvenimenti politici, economici e finanziari.

Iscriviti
Loading...